E il famigerato sito di Bannon elogia la “Trump di Roma”

M5S
La candidata sindaco di Roma, Virginia Raggi, durante il programma di Rai3 ''In mezz'ora'' condotto da Lucia Annunziata, Roma, 12 giugno 2016. Si è trattato del primo confronto in diretta tv tra i contendenti M5S e Pd del ballottaggio a Roma del 19 giugno, la Raggi e Roberto Giachetti. ANSA/ GIORGIO ONORATI

Protesta il Pd di Roma: “Inquietante”

Bene, adesso i romani sanno che il “giro” di Donald Trump apprezza tantissimo “l’elegante brunetta” che governa la capitale d’Italia: eh già, accanto – o dietro- figure come Putin, Erdogan, Farage, Orban nel cuore del trumpismo c’è posto anche per “la sindaca populista che inaugura una nuova era”, addirittura definita “la Trump di Roma”, insomma Virginia Raggi.

E’ Il Messaggero oggi a riprendere la notizia della passione del famigerato sito del famigerato consigliere del nuovo presidente degli Stati Uniti Steve Bannon Breitbart di cui abbiamo scritto qui con dovizia di particolari.cattura

 

E dunque, la sindaca di Roma ha avuto l’onore di essere citata 346 (trecentoquarantesei) volte su questo sito che secondo le intenzioni di Bannon dovrebbe diventare il punto di riferimento informativo di tutti i populismi del mondo. E il M5S – attraverso la sua massima figura di governo, cioè la Raggi – in questo parterre si è già assicurata un piazza d’ onore.

Protesta il Pd di Roma, con la consigliera Ilaria Piccolo: “Chissà cosa penseranno oggi quegli elettori che hanno visto nel M5S una nuova sinistra, nel leggere che la prima cittadina di Roma è  al centro delle attenzioni del sito Breitbart. Personalmente esprimo preoccupazione nel leggere che la sindaca Raggi gode di una super-attenzione nelle pagine web di un sito d’informazione a dir poco inquietante”.

 

Vedi anche

Altri articoli