Domoulin si veste di rosa nella sua Olanda

Maglia rosa
epa05292030 Tom Dumoulin from the Netherlands of Team Giant Alpecin in action during the first stage of the Giro d'Italia 2016 at Apeldoorn, Netherlands, 06 May 2016, an individual time trial over 9.8km through Apeldoorn.  EPA/BAS CZERWINSKI

Il beniamino di casa Tom Dumoulin vince la crono a Apeldoorn e si prende la prima maglia rosa del giro

L’Olanda per qualche giorno ha abbandonato l’arancione e si è vestita di rosa per salutare la partenza del novantanovesimo Giro d’Italia. La festa per il popolo olandese è stata totale, infatti è il beniamino di casa Tom Domoulin, scortato in ammiraglia dal Re Guglielmo Alessandro, che vince la cronometro di Apeldoorn e veste la prima maglia rosa del Giro 2016.

Sono centimetri, anche meno, quelli che hanno permesso all’olandese di vincere questa cronometro iniziale nel percorso cittadino di Apeldoorn di 9,8 Km. Ad arrivare secondo è stato un outsider, lo sloveno Primož Roglič, un passato vincente di saltatore con gli sci, che ha fatto segnare lo stesso tempo di Domoulin. Male l’altro favorito, lo svizzero Fabian Cancellara, che, debilitato da un virus intestinale, non è riuscito a conquistare la prima maglia rosa della sua carriera, in quello che sarà il suo ultimo Giro d’Italia.

>>> Leggi anche: Tutto ciò che c’è da sapere sul Giro d’Italia 2016

Venendo agli uomini di classifica, senza trascurare il corridore olandese, buona prestazione per Vincenzo Nibali, arrivato a 19 secondi da Domoulin, che guadagna secondi sugli avversari più accreditati: 5 su Alejandro Valverde e 21 su Mikel Landa. Buona prestazione per Moreno Moser, primo degli italiani e sesto all’arrivo a 12 secondi dal vincitore.

Domani si continua in Olanda con la tappa Arnhem-Nijmegen, frazione per velocisti senza difficoltà altimetriche. I big dovranno stare comunque attenti alle strade olandesi e al consueto nervosismo delle prime tappe dove tutti cercano di mettersi in evidenza. Lo scorso anno il corridore siciliano perse buona parte del Tour proprio in Olanda a causa di una caduta. Favorito d’obbligo è Marcel Kittel, che oggi ha disputato un ottima cronometro giungendo con soli 11 secondi di distacco dal corridore olandese. Difficile vederlo in rosa dopo la tappa di domani, dovrebbe vincere e conquistare un abbuono al traguardo intermedio, ma l’obiettivo di rientrare in Italia con la maglia rosa è decisamente alla sua portata.

Vedi anche

Altri articoli