Oggi mozioni di sfiducia, finora sono state sempre respinte

Governo
Aula del Senato durante il voto finale al decreto sulle riforme costituzionali, Roma 13 Ottobre 2015. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Da quando il governo Renzi è in carica sono state presentate ben 20 mozioni di sfiducia (quasi tutte a singoli ministri)

Al Senato verrà discussa e votata una nuova mozione di sfiducia al governo Renzi. Si discuterà sulla vicenda Tempa rossa e il dibattito inizierà alle 16.30. Intorno alle 18.30 dovrebbe invece intervenire il presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Il fronte anti-premier torna dunque alla carica. E quell’alleanza, che ha appena usato il referendum sulle trivelle come arma politica nell’ennesimo tentativo di indebolire l’esecutivo, anche in questo caso si muove con due mozioni di sfiducia separate, come già accaduto lo scorso 27 gennaio sulla questione banche. Una mozione è a prima firma M5S, l’altra è opera del centrodestra che in questo passaggio politico sembra muoversi in maniera coordinata, anziché sfilacciarsi come avvenuto recentemente in altre occasioni (vedi la scelta delle candidature per le prossime amministrative).

L’ennesimo tentativo di spallata, dicevamo, in quanto sinora al voto sono andate già due mozioni di sfiducia, una all’intero Governo (presentata al Senato) e l’altra individuale, contro Maria Elena Boschi (presentata alla camera). Entrambe respinte.

Se poi proviamo a considerare anche quelle depositate e non solo votate, in totale se ne arrivano a contare ben 20. Mozioni mai arrivate al dibattito in Aula in quanto evidentemente ritenute prive di fondamento dalle conferenze dei capigruppo di entrambe le camere. Quasi tutte, va sottolineato, hanno avuto come destinatari i ministri e non l’intero governo. Tranne due: una depositata dal M5S a ottobre 2014 dopo l’alluvione a Genova e l’altra, su Banca Etruria, presentata lo scorso 16 dicembre a Montecitorio da Renato Brunetta.

La maggior parte delle mozioni (14) è stata depositata in Senato, dove la maggioranza di governo è meno forte, a fronte delle 6 presentate alla Camera. Il record dei singoli destinatari spetta al ministro dell’Interno Angelino Alfano interessato in totale da ben otto mozioni (cinque a Palazzo Madama e tre a Montecitorio).

 

MOZIONI DI SFIDUCIA SENATO

MOZIONI VOTATE

Presentatore Destinatario e tema Data discussione
Centinaio Lega     Romani FIGiarrusso M5S Governo banche 27 gennaio 2016

 

MOZIONI DEPOSITATE

Presentatore Destinatario e tema Data presentazione
Catalfo M5S Alfano  trasferimento Prefetto Enna 1° marzo 2016
Donno M5S Martina  Xylella 22 dicembre 2015
Giarrusso Boschi Banca Etruria 15 dicembre 2015
Marton M5S Alfano  incidenti Expo 5 maggio 2015
Aracri FI Giannini Scuole di specializzazione 30 aprile 2015
Blundo M5S Giannini quiz concorso medicina 21 aprile 2015
Airola M5S Alfano  scontri polizia Tyssen Roma 4 novembre 2014
De Petris  Sel Alfano scontri  polizia Tyssen Roma 4 novembre 2014
Petrocelli M5S Governo Alluvione Genova 15 ottobre 2014
Ciampolillo M5S Alfano Yara Gambirasio 25 giugno 2014
Montevecchi M5S Lorenzin  Case Farmaceutiche 18 giugno 2014
Santangelo M5S Lupi Abuso d’Ufficio Autorità Portuale Sarda 11 marzo 2014
Santangelo M5S Poletti  conflitto d’interessi Lega Coop 26 febbraio 2014
Santangelo M5S Guidi  conflitto d’interessi 26 febbraio 2014

 

 

MOZIONI DI SFIDUCIA  CAMERA

MOZIONI VOTATE

Presentatore Destinatario e tema Data discussione
Crippa M5S Boschi Banca Etruria 18 dicembre 2015

 

MOZIONI DEPOSITATE

Presentatore Destinatario e tema Depositate
Brunetta Governo Banca Etruria 16 dicembre 2015 ritirata il 13 gennaio
Dadone M5S Lupi Appalti Grandi Opere 17 marzo 2015
Dadone M5S Alfano Migranti Lampedusa 11 febbraio 2015
Ciprini M5S Guidi  Ast Perugia 17 novembre 2014
Scotto Sel Alfano Carica Lavoratori Tyssen 30 ottobre 2014
Nuti M5S Alfano  Coppa Italia sicurezza 12 maggio 2014

 

Il testo della mozione del Movimento 5 Stelle

Il testo della mozione Fi – Lega Nord

Vedi anche

Altri articoli