Devastata la sede Pd di Sampierdarena. Guerini: “Non ci fermeranno”

Pd
sampierdarena

Il circolo di Sampierdarena al quale è iscritta il ministro Pinotti devastato dai vandali. Porte e finestre prese a picconate, scritte misteriose sui muri e alcuni faldoni dati alle fiamme.

Ieri sera il circolo di Sampierdarena, al quale è iscritta il ministro Pinotti, è stato devastato da vandali. Nel circolo, al primo piano di un condominio, sono stati bruciati alcuni faldoni, hanno tentato di smurare la cassaforte sono state distrutte a picconate la porta, le vetrate interne, mobili e scrivanie. Sull’episodio indaga la Digos della Questura e carabinieri del Nucleo Radiomobile e di Sampierdarena.

Il segretario provinciale del Pd di Genova Alessandro Terrile su Facebook esprime tutta la sua solidarietà: “Stasera hanno devastato il Circolo PD Sampierdarena. Hanno preso a picconate porte, finestre e la cassaforte, e dato fuoco a qualche faldone di archivio. La violenza, da chiunque provenga, non fermerà l’impegno delle democratiche e dei democratici di Sampierdarena. A loro e al segretario Andrea Etzi la solidarietà di tutto il PD Genovese. Le forze dell’ordine stanno indagando e non escludono alcuna pista. In attesa di capire le motivazioni del gesto criminale la nostra risposta sarà quella di rimettere tutto a posto e riprendere il nostro lavoro”.

Anche il vicesegretario del Pd Lorenzo Guerini e il responsabile nazionale Giustizia David Ermini hanno voluto manifestare su Twitter la loro vicinanza agli iscritti del circolo.

Vedi anche

Altri articoli