Def, Renzi: “Troveremo le coperture, come abbiamo sempre fatto”

Economia
Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, durante il suo intervento al teatro Politeama di Lecce, 09 settembre 2016.
ANSA/UFFICIO STAMPA PALAZZO CHIGI-TIBERIO BARCHIELLI
+++EDITORIAL USE ONLY - NO SALES+++

Renzi agli esperti: “Dicevate che non avevamo copertura anche per gli 80 euro, per la tassa sulla prima casa, per il JobsAct e i suoi incentivi, per l’Irap costo del lavoro, per le tasse agricole, per il patent box e il superammortamento o per i soldi in più sulla scuola o sulla cultura”

“Come sempre a ottobre gli esperti ci dicono che le nostre misure non hanno copertura e i numeri non tornano. Rispetto le loro tesi anche se ricordo che dicevano la stessa cosa per gli 80 euro, per la tassa sulla prima casa, per il JobsAct e i suoi incentivi, per l’Irap costo del lavoro, per le tasse agricole, per il patent box e il superammortamento o per i soldi in più sulla scuola o sulla cultura. Abbiamo sempre trovato le coperture, smentendo le previsioni negative: continueremo a farlo”. Lo assicura il premier Matteo Renzi, annunciando su facebook le visite nel nordest, a Genova e a Torino in programma tra oggi e domani. “Ma mentre gli esperti discutono- spiega Renzi- io oggi vado ad incontrare chi il Pil lo produce non chi lo analizza”.

Il presidente del consiglio Matteo  Renzi visiterà oggi “una decina di aziende piccole e grandi della provincia di Treviso: dalle realtà artigianali fino a multinazionali”.Renzi spiega: “Per me è doveroso che il presidente del consiglio sia accanto a chi ogni mattina rischia e lotta per creare posti di lavoro. Magari non votano per il mio partito, magari non la pensano come me su molte cose: ma io sono orgoglioso di guidare una comunità in cui ci sono donne e uomini di valore che si mettono in gioco per dare occasioni e benessere al territorio. Incontreremo anche sindaci, associazionismo, mondo della scuola materna cattolica che in Veneto svolge un servizio prezioso”.

Vedi anche

Altri articoli