Renzi nelle zone colpite dal sisma. Il Cdm approva il decreto-terremoto

Terremoto
Handout image released by Government press office on 11 October 2016 shows Italian premier Matteo Renzi visiting Amatrice, 11 October 2016.  A devastating 6.0 magnitude earthquake hit the area in the early morning of 24 August, leaving a total of 293 dead, according to official sources.
ANSA/ GOVERNMENT PRESS OFFICE ++HO - NO SALES EDITORIAL USE ONLY++

Firmato dal Cdm il decreto di urgenza per le zone colpite dal terremoto del 24 agosto scorso

Matteo Renzi con il sindaco ad Amatrice

Matteo Renzi con il sindaco ad Amatrice

Oggi, nel giorno in cui il Consiglio dei ministri  ha varato il decreto per la ricostruzione delle zone terremotate di Lazio e Marche, Matteo Renzi si è recato nelle zone colpite dal terribile sisma del 24 agosto scorso. La prima tappa è stata Arquata del Tronto. Il premier si è poi spostato ad Accumoli e ad Amatrice, dove è stato accolto dal sindaco Pirozzi.

Durante la visita nelle varie località terremotate, Renzi ha ribadito l’impegno del governo e delle istituzioni ad onorare le promesse assunti nei confronti dei cittadini che hanno perso i loro cari e la loro casa nella tragedia causata da quelle terribili scosse. Per accertare eventuali responsabilità nel sisma e rendere giustizia alle vittime, ha ricordato il premier,  “la magistratura farà la sua parte, noi siamo a disposizione degli uffici giudiziari”. Ora, ha aggiunto Renzi, “dobbiamo soprattutto pensare a ricostruire, evitando gli sperperi che ci sono stati in passato. Andiamo avanti facendo le cose per bene e presto”. Il Presidente del Consiglio ha poi rivolto un “appello agli italiani che vogliono bene a questa parte d’Italia, ai Sibillini, di non dimenticare e stare a fianco della gente di questi luoghi. Ci tenevo a essere qui a dire ai sindaci di non mollare”. Prima di ripartire, il premier ha ricevuto in dono da alcuni cittadini una maglietta e una felpa con il nome dei Comuni terremotati.

Renzi in visita presso l'azienda Tod's di Casette d'Ete

Renzi in visita presso l’azienda Tod’s di Casette d’Ete

“Non vi abbandoneremo, presto arriveranno risposte concrete. – ha promesso il premier incontrando una famiglia terremotata al termine della sua visita  – Ci siamo e ci saremo. Anche per queste zone troveremo imprenditori, come Diego Della Valle, disposti a investire”.

Ed è proprio dall’Amministratore delegato delle Tod’s che in questi giorni è arrivata la disponibilità ad aprire una nuova fabbrica ad Arquata del Tronto. Un investimento importante che “aiuterà la gente a rimanere in quelle zone, a non spopolarle”, ha detto il patron dell’azienda di moda, e che ha ricevuto parole di gratitudine da Renzi che, in visita allo stabilimento di Casette d’Ete, nel Fermano, ha sottolineato come l’iniziativa dimostra come “anche il privato può dare una mano. Chi da queste terre ha conquistato il mondo non dimentica la forza delle radici e trovo questa cosa meravigliosa”.

In serata si è svolta a Palazzo Chigi la conferenza stampa con il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Claudio De Vincenti, il Commissario straordinario per la ricostruzione nelle zone colpite dal sisma del 24 agosto, Vasco Errani, e il Capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, per illustare i contenuti del decreto legge sul terremoto approvato dal Consiglio dei Ministri n. 135 dell’11 ottobre. Il video:

Vedi anche

Altri articoli