Dagli insulti reali ai proiettili virtuali, il Comitato per il Sì sotto attacco

Referendum
2_proiettile-post-su-bacheca-utente-2

Prima le intimidazioni a dei volontari a Bologna e ora un proiettile (virtuale) indirizzato al comitato Basta un Sì

Che i toni della campagna referendaria avessero raggiunto toni molto alti si era notato, ma adesso dall’insulto si è passato alle minacce e intimidazioni vere e proprie. Qualche giorno fa a Bologna un gruppo di volontari per il Sì hanno ricevuto delle intimidazioni e adesso sulla pagina Facebook di Basta un Sì una minaccia rivolta a tutti i simpatizzanti del Pd.

1_proiettile-commento-al-post-basta-un-siUn utente di nome Oscar Cimarolli ha pensato bene di postare sulla pagina Facebook di Basta un Sì l’immagine di un proiettile con la dicitura “Questo è x voi del Pd…” una minaccia vera e propria che dimostra l’odio instaurato in una certa parte della popolazione italiana.

Naturalmente i responsabili del Comitato hanno presentato denuncia alla Questura di Roma e ora saranno le autorità ad occuparsi del caso.

Il Comitato attraverso un comunicato fa sapere: “I volontari sono rimasti molto colpiti dalla minaccia, soprattutto in considerazione del fatto che i toni da noi adottati per la campagna referendaria sono stati sempre pacati e i contenuti basati esclusivamente sul merito della riforma”. Un brutto episodio che non deve essere minimizzato e che deve far riflettere.

Vedi anche

Altri articoli