Da oggi la ricetta medica sarà solo online: ecco cosa cambia

Sanità
medicine ricette

Un sistema più semplice che elimina carta e sprechi

Addio vecchia ricetta medica: da ora in poi sarà tutto online. È stato infatti firmato dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin il decreto che dà il via alla “ricetta medica dematerializzata” a carico del Servizio sanitario nazionale e che sarà utilizzabile presso qualsiasi farmacia italiana.

Un passo in più nel processo di digitalizzazione del Ssn: l’introduzione della ricetta online migliorerà il rapporto costo/qualità̀ dei servizi sanitari, rendendo più omogeneo l’accesso ai servizi nelle diverse aree del Paese, e semplificherà il rapporto tra assistito e sistema sanitario.

Inoltre, la nuova ricetta garantirà l’appropriatezza e la tracciabilità delle prescrizioni e una maggiore sincronizzazione delle attività di prescrizione da parte del medico e di erogazione da parte del farmacista.

Ma come funzionerà la nuova ricetta dematerilizzata?

Niente più ricette cartacee, il medico per prescrivere una ricetta di un farmaco o di una visita specialistica avrà bisogno solo di numeri. Si tratta di codici prodotti dal sistema centrale gestito da Sogei e assegnati ai medici dalle Asl. Collegandosi online dal proprio computer, il dottore, dopo essersi identificato, assocerà uno di questi numeri al codice fiscale del suo paziente. Tramite questi dati, il sistema sarà così in grado di avere tutte le informazioni sull’assistito come eventuali esenzioni parziali o totali.

A quel punto il paziente, con il promemoria rilasciato dal medico, potrà rivolgersi al farmacista il quale collegandosi allo stesso sistema tramite il numero di ricetta e il codice fiscale, potrà accedere alla ricetta ed erogare il farmaco prescritto. La farmacia invierà al server di Sogei i dati relativi all’erogazione (prezzo del farmaco, ticket, esenzioni) e i codici della scatola del farmaco.

Vedi anche

Altri articoli