Da leggere oggi su l’Unità in edicola

Dal giornale
epa04961298 An handout provided by Medecins Sans Frontieres (MSF) shows MSF staff in shock in one of the remaining parts of the hospital in Kunduz in the aftermath of the bombings, Kunduz, Afghanistan, 03 Octoberr 2015. At least nine people are dead and 37 others injured after a suspected US airstrike hit a hospital Saturday in the northern Afghan province of Kunduz, the international aid agency Doctors Without Borders (MSF) says. 'It is with deep sadness that we confirm so far the death of nine MSF staff during the bombing last night of MSF's hospital in Kunduz,' it says on its Twitter page.  EPA/MSF HANDOUT external media, social media, MSF publications, MSF digital publications  EDITORIAL USE ONLY/NO SALES

L’apertura tutta dedicata alla politica estera: Afghanistan, Siria, Libia. Poi tanta Italia: una “gustosa” intervista a Rutelli, l’editoriale di Veltroni e la ricerca di Swg. Questo e tanto altro da leggere su l’Unità oggi in edicola

Un’apertura tutta dedica alla politica estera, in particolare alla strage di Kunduz in Afghanistan, dove le bombe della Nato hanno incidentalmente colpito un ospedale di Medici senza frontiere, provocando 19 morti e numerosi feriti: è questo che troverete in edicola oggi sull’Unità che sceglie come titolo di prima pagina un emblematico “Effetti collaterali“.

All’interno la cronaca dell’incidente è affidata alla penna esperta di Umberto De Giovannangeli che, sempre nel capitolo esteri, affronta anche il tema delle accuse americane alla Russia riguardo ai bombardamenti in Siria, dove i missili di Mosca starebbero colpendo i civili e i ribelli e non gli avamposti dell’Isis. Dalla Siria alla Libia: in prima pagina troverete un commento del ministro degli Esteri Paolo Gentiloni che parla della possibilità che si formi, entro il 30 ottobre, un governo di unità nazionale.

Tornando all’Italia, Maria Zegarelli spiega la giornata di ieri al Senato, con l’approvazione del delicatissimo articolo 2 della riforma costituzionale (di cui avevamo già parlato ieri sul sito). Altro tema caldissimo all’interno dei confini nostrani è sicuramente quello che riguarda Roma e le polemiche legate al sindaco Ignazio Marino: a pagina 6 troverete un’intervista di Mario Lavia all’ex primo cittadino Francesco Rutelli che invita Marino a “fare tesoro della società civile e ripartire da lì per far ripartire la città”. Ancora su Roma, da leggere il commento della scrittrice Michela Monferrini dal titolo “Una grande città in cui l’estate finisce sempre di venerdì”.

Dali interni alla società: la ricerca settimanale affidata ad Swg rivela che secondo gli italiani la ripartenza dell’economia passa per il Sud. La “Lente” sul Mezzogiorno mette in evidenza cosa pensano gli italiani sulla questione e quali, secondo i cittadini, possano essere le ricette per uscire dalla crisi. Eloquente il commento di Enzo Risso, direttore scientifico di Swg: “Molti problemi che non soffocano la voglia di riscatto”.

Da non perdere, con richiamo in prima pagina l’editoriale di Walter Veltroni, che sceglie di impostare la sua consueta riflessione domenicale partendo da un anniversario particolare: il 4 ottobre del 1964 Aldo Moro tagliava il nastro di inaugurazione dell’autostrada del Sole. Veltroni invita la politica a ritrovare lo spirito di quei giorni: “Oggi la sfida è tra una ricetta demagogica e una riformista Cambiare il Paese non è affatto impossibile, ma dalla politica serve un’idea della crescita umana di una comunità”.

Da non perdere anche: il ritorno della distribuzione porta a porta de l’Unità (il 24 e 25 ottobre in Emilia Romagna), l’apertura del Sinodo della famiglia e il Radar di oggi dedicato al “Potere della parola”.

Vedi anche

Altri articoli