Cosa ci fa un cappotto attaccato ad un lampione?

Società
sunderland-2

L’iniziativa di solidarietà è partita dal Canada ma è già arrivata in Europa

Se vi imbattete in cappotti e piumini, sciarpe e guanti allacciati ai pali della luce non preoccupatevi non è un’allucinazione ma un atto di solidarietà.

L’idea è nata da un gruppo di cittadini di Halifaz in nuova Caledonia, Canada.

I cappotti  sono stati appesi ai pali della luce per tutti coloro che non possono comprarsene uno, come i senzatetto, costretti a resistere alle rigide temperature invernali all’aperto. Ogni indumento è corredato di un bigliettino che spiega: “Non siamo oggetti smarriti! Se siete bloccati fuori al freddo, prendeteci pure per stare al caldo!” .
L’iniziativa è partita un’abitante del posto, Tara Smith-Atkins, che ha mobilitato un gruppo di bambini dalla sua comunità e, insieme a loro, ha raccolto le donazioni degli altri abitanti.
Le foto, lanciate in rete in questi giorni stanno facendo il giro del mondo e l’iniziativa è stata ripresa anche in Inghilterra, nella città di Sunderland.

halifax_homeless_01 halifax_homeless_05 download

Con il calo drastico delle temperature anche nel nostro Paese, chissà che l’idea partita dal basso, non arrivi e si diffonda anche nelle nostre città!

 

 

 

Vedi anche

Altri articoli