Consulenze, la Procura chiede l’archiviazione per la Raggi

M5S
virginia-raggi_980x571

La sindaca non denunciò lavori per la Asl di Civitavecchia ma non è un illecito

È stata depositata la richiesta di archiviazione dell’indagine sulle consulenze assegnate a Virginia Raggi e non «segnalate» dalla sindaca di Roma al momento di compilare i moduli obbligatori. Il procuratore aggiunto di Roma Paolo Ielo ha sollecitato la chiusura del fascicolo ritenendo che non ci siano gli estremi per contestare illeciti.

Si chiude così una lunga polemica che aveva visto la Raggi nel mirino per consulenze per la Asl di Civitavecchia che ella non denunciò al momento della sua candidatura a sindaco.

Vedi anche

Altri articoli