Come sarà il nuovo Senato se passa la riforma

Referendum
L'Aula del Senato durante l'esame del Bilancio Interno, Roma, 24 settembre 2014. ANSA/ GIUSEPPE LAMI

Ecco da chi sarà composto il nuovo Senato se il 4 dicembre vincerà il Sì

La riforma costituzionale cambia la funzione e la composizione del Senato. La Camera “alta” sarà, nel caso di vittoria del Sì, espressione dei territori e non voterà la fiducia al governo.

Composizione 

senatori-regioni-riforma-costituzionaleL’art. 57 della nuova Costituzione stabilisce che “Il Senato della Repubblica è composto da novantacinque senatori rappresentativi delle istituzioni territoriali e da cinque senatori che possono essere nominati dal Presidente della Repubblica”.

I rappresentanti delle istituzioni territoriali saranno 74 Consiglieri regionali, 21 Sindaci e 5 senatori indicati dal Capo dello Stato (a fianco la divisione regionale dei seggi). 

Sempre nell’art. 57 al comma V disciplina la durata del mandato dei senatori che “coincide con quella degli organi delle istituzioni territoriali dai quali sono stati eletti”.

I senatori non riceveranno nessun compenso aggiuntivo a quello percepito come sindaci e consiglieri regionali.

 

 

 

>>> Leggi anche: Una guida semplice al referendum del 4 dicembre. Ecco su cosa si vota

>>> Leggi anche: Che cos’è il Cnel e quanto costa

>>> Leggi anche: Quali saranno le competenze del nuovo Senato

>>> Leggi anche: Come verranno eletti i nuovi senatori se vince il Sì

>>> Leggi anche: Cosa succede alle Province se vince il Sì

>>> Leggi anche: Perché con le riforme la parità di genere diventa realtà

 

 

Scrivi la tua opinione su Unità.tv

Vedi anche

Altri articoli