Come si misura il progresso?

ControVerso
cham-2012-benessere-586x329

Ciò che è importante per una persona può non esserlo per un’altra. Gli organismi internazionali hanno dovuto estrarre alcuni indici, un minimo comune denominatore che vada bene a tutti.

Come si misura il progresso, se questa parola definisce un processo di miglioramento della condizione umana? Risposta non facile soprattutto perché ciascuno attribuisce a esso significati diversi, carichi di una forte soggettività.

Ciò che è importante per una persona può non esserlo per un’altra. Gli organismi internazionali che se ne occupano hanno quindi dovuto necessariamente estrarre alcuni indici, un minimo comune denominatore che vada bene a tutti. Che sia indiscutibile.

Il primo è la durata della vita. Possiamo concordare sul fatto che ogni individuo normalmente desidera vivere più lungo? Il secondo è il reddito procapite. Certo i soldi sono una misura relativa, ma se guadagni meno di un dollaro al giorno ti rimane poco tempo per filosofare. Il terzo sono i livelli di istruzione, normalmente un buon presupposto per migliorare anche i primi due indici.

Negli anni l’indice è stato corretto con alcune altri dati, per esempio il rispetto dell’uguaglianza fra uomo e donna. L’Italia si piazza al 27 posto sul oltre 150 Stati. In testa Paesi come la Norvegia, l’Australia, la Svizzera. In coda alcuni Paesi africani.

L’Italia è penalizzata dal non elevatissimo livello di istruzione, dalla situazione del Sud, dalle disuguaglianze uomo-donna e dal PIL procapite, ma è premiata dalla durata media della vita.

La buona notizia è che molti Paesi del Sud del mondo migliorano consistentemente da anni. Diminuisce costantemente per esempio il numero dei poveri assoluti. Naturalmente, qui sta il filo del problema, non sono tutti vincitori. La crescita di alcuni talvolta comporta la perdita di altri. Soprattutto il miglioramento di zone del mondo con miliardi di persone come Cina e India comportano perdita di benessere e di posti di lavoro in Occidente.

Vedi anche

Altri articoli