Caso Regeni, rimandato l’incontro tra inquirenti Italia-Egitto

Mondo
Paola Regeni in occasione di una conferenza stampa al Senato, Roma, 29 marzo 2016.
ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Secondo Al Shourouk sarebbe pronto un dossier di 2000 pagine preparato dagli inquirenti egiziani

Non si terrà più domani ma il 7 e l’8 aprile a Roma, l’incontro tra gli inquirenti e gli investigatori di Italia ed Egitto che indagano sul caso della morte di Giulio Regeni “per fare un punto di situazione sulle indagini svolte” dalle autorità del Cairo “ed esaminare la relativa documentazione”, si legge in un comunicato del Dipartimento di Pubblica Sicurezza.

Agli incontri saranno presenti due magistrati e tre ufficiali di polizia egiziani, i magistrati della Procura della Repubblica di Roma e gli investigatori del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato e del Raggruppamento Operativo Speciale dell’Arma dei Carabinieri che seguono il caso.

Il quotidiano egiziano Al Shourouk fa sapere che è pronto un dossier di 2mila pagine sul ricercatore friulano che verrà consegnato agli investigatori italiani.

Vedi anche

Altri articoli