Caso Euribor, arrivano 5 mandati d’arresto europeo

Finanza
The headquarters of Deutsche Bank are pictured in Frankfurt in this October 29, 2013 file picture. German banking regulator Bafin has demanded documents from Deutsche Bank as part of a probe into suspected manipulation of benchmark gold and silver prices by banks, the Financial Times reported, citing sources. Picture taken October 29, 2013.   REUTERS/Ralph Orlowski/Files (GERMANY - Tags: BUSINESS)

In totale sotto accusa da parte dell’ufficio anti-frode britannico ci sono 10 uomini e una donna

L’ufficio anti-frode del Regno Unito ha ottenuto mandati di arresto europei per quattro banchieri tedeschi e un francese che devono rispondere dell’accusa di aver cospirato per manipolare il tasso Euribor. Nel mirino del Serious Fraud Office (Sfo) sono finiti gli ex dipendenti di Deutsche Bank, ovvero Kai-Uwe Kappauf, Joerg Vogt, Andreas Hauschild e Ardalan Gharagozlou, e l’ex trader di Societe Generale, Stephane Esper.

L’inchiesta penale era stata avviata dopo che Deutsche Bank, Barclays e Societe Generale avevano ammesso nel 2013 il loro coinvolgimento nello scandalo. L’istituto tedesco e quello francese avevano pagato multe per 690 milioni di sterline in sede europea, e due anni dopo Deutsche altri 2,5 miliardi di dollari alle autorità americane e britanniche. Barclays aveva collaborato con l’inchiesta Ue ottenendo la clemenza di Bruxelles e vedendosi così “graziata” dal pagamento di una multa da 690 milioni di euro ma aveva dovuto sborsare 453 milioni di dollari a Usa e Gran Bretagna.

In totale sotto accusa da parte dell’ufficio anti-frode britannico ci sono 10 uomini e una donna. A tutti viene contestato di aver lavorato assieme per manipolare il tasso Euribor (Euro Interbank Offered Rate) che, come il Libor (London Interbank Offered Rate), è un punto di riferimento per i tassi applicati a migliaia di miliardi di dollari di prodotti finanziari e prestiti a livello globale. Il banchiere di Singapore, Christian Bittar, ex stella dei trader di Deutsche Bank, gli ex trader di Barclays, Philippe Moryoussef, Colin Bermingham, Sisse Bohart, Carlo Palombo e Achim Kraemer, ancora in forze a Deutsche, sono gli altri accusati di aver maipolato il tasso.

Vedi anche

Altri articoli