Carte in tribunale, espulsi M5S vogliono annullare le comunarie

Roma
Virginia Raggi, la candidata M5s a sindaco di Roma, nel corso di una iniziativa al Tufello, Roma, 5 marzo 2016. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Paolo Palleschi, Roberto Motta e Antonio Caracciolo hanno citato l’associazione M5S, nella persona di Beppe Grillo

Vogliono essere reintegrati nel movimento Cinquestelle e annullare le comunarie di Roma e per perseguire il loro obiettivo hanno fatto ricorso alle vie legali. E’ arrivato in Tribunale l’atto di citazione contro le comunarie M5S a Roma. Sono tre, per ora, gli ex 5 Stelle esclusi dalle consultazioni per il Campidoglio ed espulsi dal Movimento. Si tratta di Paolo Palleschi, Roberto Motta e Antonio Caracciolo, il ricercatore della Sapienza fatto fuori dalla corsa per le sue idee negazioniste.

“Abbiamo iscritto la pratica in Tribunale – ha detto Palleschi che ha spiegato come la citazione sia rivolta all’associazione M5S, nella persona di Beppe Grillo – l’atto di citazione di circa 30 pagine chiede l’annullamento dell’espulsione, il reintegro degli espulsi e l’annullamento delle comunarie che hanno incoronato come candidata Virginia Raggi”. La pratica è gestita dall’avvocato Lorenzo Borré  e la decisione cautelare si potrebbe avere tra 15-20 giorni. Già in quell’occasione ha spiegato Palleschi, il magistrato, in base alla lettura delle carte, potrà pronunciarsi non sul merito ma comunque sul fatto che possano esserci elementi a sostegno delle ragioni dei ricorrenti. “Abbiamo chiesto – aggiunge ancora Palleschi – che la cosa venga trattata con urgenza”.  Anche un gruppo di esclusi M5S di Napoli dovrebbe presentare a breve ricorso, forse già domani.

Paolo Palleschi che è un avvocato aveva raccontato ad Unita.tv lo scambio di mail avuto con lo staff di Beppe Grillo subito dopo la scelta di candidarsi. Aveva spiegato di aver ricevuto una comunicazione di allontanamento dal movimento alla quale avrebbe dovuto rispondere entro dieci giorni per fornire i chiarimenti richiesti. Ma nonostante le diverse mail inviate nei tempi indicati, dallo staff di Grillo non era arrivata alcuna risposta se non la conferma dell’espulsione, giunta per altro prima della scadenza dei dieci giorni.

Ecco l’intervista esclusiva ad Unita.Tv di Paolo Palleschi 

Vedi anche

Altri articoli