Capodanno Rai, parla il responsabile licenziato: “Si è sempre fatto così”

Televisione
contdown-kfiD--1280x960@Web

La decisione è arrivata oggi a conclusione di un iter procedurale avviato immediatamente dopo il “fattaccio” del Capodanno anticipato

La Rai ha licenziato Antonio Azzalini, capostruttura di Rai 1 responsabile della serata televisiva del 31 dicembre scorso nel corso della quale si verificò il countdown anticipato di un minuto rispetto all’effettiva mezzanotte.

La decisione è arrivata oggi a conclusione di un iter procedurale avviato immediatamente dopo il “fattaccio” ed è stato confermato anche dalla presidente della Rai, Monica Maggioni.

L’azienda ricostruisce ciò che sarebbe successo quella notte. In una nota viene fatta una sintetica ricostruzione della successione dei fatti “per valutare eventuali responsabilità di quanto avvenuto e per il conseguente danno di immagine causato al servizio pubblico radio-televisivo” con quel countdown anticipato e che era stato subito notato dagli spettatori e balzato alle cronache, anche di chi in quel momento non era sintonizzato sulla Rai, amplificato dai social network.

Ciò che sorprende è che il capostruttura ha agito in maniera autonoma e consapevole, il motivo? Azzalini ha confessato candidamente che non è la prima volta che in Rai si anticipa un Capodanno ma anzi “si è sempre fatto così”. E la memoria torna subito al film di Fantozzi….

Un’affermazione che non è andata giù alla Maggioni che ha detto: “Il dirigente ha fatto una scelta deliberata, autonoma, non autorizzata da nessuno. E l’azienda non ha ritenuto accettabile da nessun punto di vista questo comportamento, considerato che la forza della Rai è la credibilità“. Peraltro, ha aggiunto la presidente, “non e’ vero che si faceva sempre cosi’. Dalle carte emerge il contrario”. Comunque, ha sottolineato Maggioni, “nessuno ha intenzione di considerare questo come provvedimento esemplare. Si tratta della giusta conseguenza di un’azione grave”.

Vedi anche

Altri articoli