Caos Rai, countdown in anticipo e bestemmia in diretta

Capodanno
amadeus-rocco-papaleo-lanno-che-verra-rai1-tg1

Lo show condotto da Amadeus e Rocco Papaleo in diretta da Matera è stato un disastro. L’azienda si scusa per la bestemmia: “Un errore umano”

Non c’è pace per la Rai. Ieri durante la diretta della trasmissione “L’anno che verrà”, in onda da Matera e condotta da Amadeus e Rocco Papaleo, sembra non ne sia andata una dritta. A gran parte del popolo della rete non è sfuggito, infatti, che il fatidico countdown di mezzanotte sia stato scandito con ben un minuto di anticipo rispetto all’orario reale. Così, mentre tutta Italia (e tutti gli essere umani con lo stesso fuso orario di Roma) attendeva con ansia l’arrivo del 2016, su Rai1 già festeggiavano.

La svista, come detto, non è passata inosservata. Su Twitter non si contano le prese in giro. Molti utenti si sono scatenati con messaggi ironici, ricordando una scena di un film di Fantozzi, del 1975, con un tragico ultimo dell’anno…

1456330_rai_bestemmia_sovrimpressione

Ma non è tutto. A far discutere è un altro fatto legato alla trasmissione. Durante lo show, infatti, è andata in onda in diretta – negli sms trasmessi in sovrimpressione – anche una bestemmia. L’azienda parla di “errore umano” e si scusa con il pubblico. “In merito al messaggio gravemente offensivo passato erroneamente in diretta durante la trasmissione ‘L’anno che verra” e sfuggito al filtro tra gli oltre 150 mila sms arrivati per celebrare l’arrivo del nuovo anno, la Rai – si legge in una nota di Viale Mazzini – porge le sue scuse a tutti i telespettatori. Il mancato controllo è frutto di un errore umano, il responsabile è stato immediatamente individuato e sospeso dall’azienda”.

Prova a metterci una pezza il presidente della Regione Basilicata Marcello Pittella: “L’errore umano va messo in conto, nessuno è infallibile”. Detto questo, “nulla può e deve offuscare la grandiosa festa di ieri su Rai1″ con lo show “L’anno che verrà”.

 

Vedi anche

Altri articoli