Campriani, oro all’ultimo tiro

Olimpia
Italy's Niccolo' Campriani reacts during the 50m Rifle Prone Men's final of the Rio 2016 Olympic Games Shooting events at the Olympic Shooting Centre in Rio de Janeiro, Brazil, 12 August 2016.   ANSA/ETTORE FERRARI

Il tiratore italiano bissa il successo della carabina 10 metri grazie ad una prova di sostanza e ad un errore all’ultimo tiro del russo Kamenskiy

L’oro che non ti aspetti, partiamo dalla fine: Niccolò Campriani in svantaggio di 0,6 punti tira l’ultimo colpo e fa segnare un 9,2, un punteggio non altissimo. Il russo Sergey Kamenskiy a questo punto avrebbe bisogno di un 8,7, punteggio che per questi campioni è abbastanza semplice da realizzare, ma incredibilmente sbaglia e segna un 8,3.

L’impresa passa per lo sguardo sconsolato di Campriani dopo il suo tiro, che si trasforma in incredulo e poi gioioso. E’ il bello dello sport che riesce a far passare un atleta dallo sconforto alla gioia. Il bronzo lo conquista il francese Alexis Raynoud che ha alternato colpi fantastici a punteggi bassi.

Il merito di Campriani è stato quello di essere costante con rose intorno al 10,4 di media in una gara dove la costanza dei colpi è fondamentale

Così il tiratore fiorentino si conferma campione olimpico nella specialità 50 metri 3 posizioni e bissa l’oro conquistato a Rio nella carabina ad aria 10 metri. Nel suo personale medaziere ora può esibire 3 medaglie d’oro e una medaglia d’argento. Un successo che dimostra come l’azzurro sia il miglior tiratore del lotto e che arricchisce il bottino italiano del tiro, che tra fossa olimpica e tiro a segno ha portato 4 medaglie d’oro e 3 d’argento.

Con la vittoria di Campriani l’Italia passa al sesto posto nel medagliere con 7 ori, 7 argenti e 5 bronzi.

Vedi anche

Altri articoli