La Camera rinnova i presidenti di Commissione, tutti i nomi

Parlamento
Aula Commissione Affari Costituzionali della Camera durante esame legge elettorale (Italicum), Roma 8 Aprile 2015. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Via Forza italia, ridimensionato il M5S

I nomi usciti dall’accordo tra Pd e maggioranza hanno trovato conferma nelle votazioni di questo pomeriggio. I nuovi vertici delle Commissioni di Montecitorio vedono l’azzeramento di Forza Italia e un forte ridimensionamento del M5S.

Alla Commissione Difesa arriva Francesco Saverio Garofani al posto di Elio Vito, mentre Flavia Piccoli Nardelli prende il posto di Giancarlo Galan a capo della Commissione Cultura, dopo esserne stata già vicepresidente.
Per le altre Commissioni chiave, invece, hanno trovato conferma gli alleati centristi indicati dal Pd: il capogruppo di Scelta Civica Andrea Maziotti alla delicata Commissione Affari costituzionali al posto del forzista Francesco Paolo Sisto, mentre Maurizio Bernando (Ap) andrà a sostituire alle Finanze l’ex forzista, ora fittiano, Daniele Capezzone. La presidenza della Commissione Affari Sociali è stata affidata a Mauro Marazziti deputato ‘Per l’Italia-Centro Democratico’, che sostituisce Pierpaolo Vargiu di Scelta civica.

Tutti i presidenti Pd in carica sono stati confermati, compresi quelli della minoranza dem che ottiene anche il posto di vicecapogruppo vicario con Matteo Mauri. Francesco Boccia resta a capo della commissione Bilancio, Fabrizio Cicchitto (Ap) della Commissione Esteri, Donatella Ferranti della Commissione Giustizia.
Confermato anche Ermete Realacci presidente della Commissione Ambiente, Cesare Damiano a capo della Commissione Lavoro, Guglielmo Epifani della Attività Produttive, Luca Sani alla Commissione Agricoltura, Michele Meta ai Trasporti e Michele Bordo alle Politiche Europee. Nessuno dei vicepresidenti targati cinque stelle sono stati confermati, con una sola eccezione, quella di Alfonso Bonafede alla commissione Giustizia.

Vedi anche

Altri articoli