Burkina Faso, autobombe davanti all’hotel: 27 morti di 18 diverse nazionalità

Mondo
epa05104418 A soldier secures a street outside the Splendid Hotel in Ouagadougou, Burkina Faso, 15 January 2016. At least 20 people were killed on 15 January in a terrorist attack on a restaurant and hotel in the capital of the western African country of Burkina Faso. Several people have been injured, many critically, media reported. Heavily armed gunmen opened fire at a popular restaurant in Ouagadougou before taking an unknown number of hostages in a hotel frequented by Westerners Friday night. Gunfire and explosions rattled the business center of the capital around 7:30 pm (1930 GMT). The area around the hotel was sealed off and a curfew was imposed until 6 am.  EPA/STR

Dopo le esplosioni, un commando ha fatto irruzione nell’hotel

Questa volta è Ouagadougou, la capitale del Burkina Faso, ad essere teatro del terrorismo. Nella notte due autobombe sono state fatte esplodere davanti all’hotel Splendid e al caffé “Le Cappuccino”. Le esplosioni hanno dato il via all‘assalto di almeno 15 persone. Nell’operazione terroristica, fa sapere il ministro dell’Interno, Simon Compaore, sarebbero morte almeno 27 persone di 18 diverse nazionalità.

Dopo diverse ore dall’inizio del blitz terroristico è scattato l’assalto delle forze speciali che ha portato alla liberazione di 126 ostaggi, tra cui anche il ministro dei Lavori Pubblici, Clement Sawadogo. L’hotel è solitamente frequentato da diversi occidentali e molte persone dell’Onu. Secondo quanto rivelato dal Site,  Al Qaida per il Maghreb Islamico (Aqmi) ha rivendicato l’attacco.

Al fianco delle forze del Burkina Faso impegnate nel blitz ci sono anche quelle francesi. Il presidente francese Francois Hollande lo ha ribadito nella nota dell’Eliseo con cui ha condannato “l’abominevole e vile attacco che colpisce Ouagadougou”.

 

 

Vedi anche

Altri articoli