Brexit, cinque giorni di maratona diplomatica

Brexit
The British, right, and EU flags flap in the wind outside of EU headquarters in Brussels on Friday, Jan. 29, 2016. British Prime Minister David Cameron is kicking off a high-stakes weekend of diplomatic negotiations on the European Union reforms with a visit to EU headquarters. (ANSA/AP Photo/Virginia Mayo)

Tutti gli appuntamenti e le riunioni internazionali per discutere del risultato del referendum della Gran Bretagna

Inizia stasera una maratona diplomatica di bilaterali, riunioni tecniche, mini vertici e summit tra le capitali europee e Bruxelles per esaminare le conseguenze della Brexit.

Sabato 25 giugno

A Parigi oggi cena informale all’Eliseo tra il presidente francese Francois Hollande ed il premier italiano Matteo Renzi.

Domenica 26 giugno

A Bruxelles riunione degli ambasciatori di 27 Paesi dell’Ue (tutti meno la Gran Bretagna) per preparare il vertice Ue.

Lunedì 27 giugno

A Parigi, alle 11, bilaterale tra Hollande ed il presidente del Consiglio Ue, Donald Tusk. Alle 15 a Bruxelles riunione straordinaria del collegio dei commissari Ue. Sempre alle 15 a Berlino bilaterale tra la cancelliera tedesca Angela Merkel e Tusk. Alle  18 a Berlino vertice tra Merkel, Renzi e Hollande.

Martedì 28 giugno

Alle 10 a Bruxelles riunione straordinaria dell’Europarlamento. Alle 10.45 a Bruxelles bilaterale Tusk-Renzi. Alle 16 inizia a Bruxelles il Consiglio europeo. Intorno alle 17,45 il premier britannico David Cameron informerà i colleghi della situazione nel suo Paese dopo il voto nel referendum sulla Brexit.

Mercoledì 29 giugno

Il Consiglio europeo riprende in formato a 27, per discutere i termini del divorzio tra Ue e Regno Unito

Vedi anche

Altri articoli