Brasile, procuratore: bisogna annullare la nomina di Lula al governo

Mondo
lula

La Corte dovrà ora stabilire se Lula può rimanere o meno in carica

Il procuratore generale del Brasile, Rodrigo Janot, ha raccomandato alla Corte suprema di annullare la nomina dell’ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva a capo di gabinetto perché ritenuta un tentativo di evitare l’arresto nell’ambito dell’inchiesta per corruzione sul collosso Petrobras. “Ci sono prove sufficienti per affermare che c’è stata una deviazione dalla motivazione del decreto presidenziale” con cui Lula è stato nominato capo di gabinetto di Dilma Rousseff, ha scritto il procuratore nel suo rapporto. La nomina ha di fatto garantito a Lula l’immunità. La Corte dovrà ora stabilire se Lula può rimanere o meno in carica. Il presidente Rousseff ha nominato il 16 marzo scorso Lula come capo gabinetto, carica equivalente a quella di premier, per rafforzare la sua squadra di governo anche a fronte alla procedura di impeachment di cui è oggetto.

Vedi anche

Altri articoli