Brasile, Dilma Rousseff è stata ufficialmente destituita

Mondo
brasiledilma

Il Senato si è espresso con 61 voti favorevoli contro 20

La presidente del Brasile, Dilma Rousseff, è stata destituita dal Senato che si è espresso con 61 voti a favore contro 20. Adesso il potere viene assunto in maniera definitivo dal suo ex vice divenuto principale rivale, Michel Temer. L’accusa è di aver manipolato il bilancio dello Stato per garantirsi la rielezione.

Michel Temer s’insedierà come 37esimo presidente della Repubblica brasiliana. Spetta ora al Senato votare sull’ineleggibilità per otto anni di Dilma. Il Partito dei lavoratori (PT) del Brasile ha infatti chiesto e ottenuto che il giudizio politico al Senato sulla presidente sospesa Dilma Rousseff fosse suddiviso in due votazioni: la prima sulla destituzione, poi nel caso che essa fosse stata approvata, secondo voto sull’ineleggibilità. La presidente si è sempre dichiarata innocente e ha accusato le opposizioni di aver ordito “un colpo di stato” per rovesciare il suo governo e prendere il potere senza passare per le elezioni.

Vedi anche

Altri articoli