Borse in rosso, Piazza Affari maglia nera d’Europa

Mercati finanziari
borsa-crollo

Milano paga il cattivo andamento dei titoli del settore bancario e in particolare quello di Mps

Le borse chiudono in negativo e la maglia nera spetta a Piazza Affari, il peggior listino d’Europa. Milano, infatti, ha pagato il cattivo andamento dei titoli del settore bancario e in particolare quello di Mps.

Male anche le altre piazze europee che chiudono con cali generalizzati ma al di sotto del mezzo punto percentuale, ad eccezione di Madrid che cede invece lo 0,85%: a Londra il Ftse 100 scende a 5.781,71 punti (-0,39%), a Francoforte il Dax 30 cala a 9.538,02 punti (-0,08%), Eurostoxx 50 a 2.939,58 punti (-0,44%) e infine il Cac 40, a Parigi, cala a 4.193,75 punti (-0,39%).

Il petrolio continua a scendere e arriva sotto i 28 dollari al barile in giornata. A incidere sul calo è la fine delle sanzioni all’Iran e la conseguente apertura a una nuova iniezione di greggio sul mercato mondiale.

Ma il calo dei costi petroliferi non è necessariamente una notizia positiva, perché dopo certi livelli rischia di portar con sé i conti dei colossi energetici o di produttori che a certi costi rischiano di venir tagliati fuori.

Vedi anche

Altri articoli