Boom di turisti nei musei italiani. Tutti i numeri

Cultura
Colosseo-dallinterno

Il monumento più visitato nella prima domenica del 2016 è il Colosseo con 21.886 nella sola mattinata

Numeri da record per i musei italiani. L”iniziativa “Domenica al Museo“, che prevede l’apertura gratuita dei luoghi della cultura, attrae tantissimi visitatori anche in questa prima domenica del 2016.

Il monumento più visitato della giornata? Senza dubbio il Colosseo. Tantissimi i turisti incolonnati in attesa di entrare: a metà mattinata erano 21.886. Non sono stati scoraggiati dal tempo incerto né dai controlli prima dell’ingresso, aumentati dopo gli attentati di Parigi e per dell’Anno Santo.

Ma non solo Roma. Ecco il numero dei visitatori nei principali luoghi della cultura statali nella sola mattinata di oggi: 9.392 scavi di Pompei, 7.126 Reggia di Caserta, 4.884 giardino di Boboli, 4.373 Museo nazionale romano, 3.611 galleria degli Uffizi, 3.300 Polo reale di Torino, 3.048 galleria Palatina, 2.805 Museo nazionale archeologico di Napoli, 2.730 galleria dell’Accademia di Firenze, 2.028 Pinacoteca di Brera, 1.940 Terme di Diocleziano, 1.491 Villa d’Este, 1.366 Museo Nazionale del Bargello, 1.313 Galleria dell’Accademia di Venezia, 1.262 Rocca Scaligera di Sirmione, 1.214 scavi di Ercolano, 1.203 Galleria nazionale d’arte moderna di Roma, 997 villa Adriana, 932 Museo del Castello di Miramare di Trieste, 568 Parco archeologico di Paestum. Grande successo per il Museo nazionale d’Abruzzo riaperto prima di Natale a L’Aquila e che durante tutte le festività è stato visitato gratuitamente da oltre 6.000 persone.

Il ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Dario Franceschini, ha espresso la propria soddisfazione per la forte affluenza che si è registrata in giornata: “Il nuovo anno si apre con un grande successo per i musei italiani. Sono moltissimi gli italiani e i turisti che stanno visitando proprio in queste ore i capolavori del nostro patrimonio”.

Franceschini promette di presentare al più presto tutti i numeri relativi agli afflussi da record del 2015, ribadendo che anche il 2016 le domeniche gratuite proseguiranno: “Sono tanti i comuni che hanno confermato l’adesione dei propri musei civici. Un segnale importante per una iniziativa che riscontra grande apprezzamento”.

Vedi anche

Altri articoli