Bonus asilo nido da 1000 euro: ecco come richiederlo

Economia
nido bambini

I benefici per l’anno 2017 sono riconosciuti nel limite di 144 milioni con oneri a carico dello Stato

Da lunedì 17 luglio sarà possibile presentare la domanda per il Bonus asilo nido. Richiesta, come emerge dalle istruzioni Inps, che potrà essere presentata fino al 31 dicembre 2017 via Web, contact center o patronati. Non è richiesto l’Isee, ma è necessario attestare l’iscrizione al nido per accedere al beneficio.

Chi può presentare la domanda. Il beneficio spetta ai genitori di bambini nati o adottati dal 1 gennaio 2016. Non è previsto alcun limite di reddito massimo, quindi non occorre richiedere la dichiarazione Isee. Il beneficio è riconosciuto a residenti in Italia, con cittadinanza italiana o comunitaria, e agli extracomunitari in possesso del permesso di soggiorno di lungo periodo o, di una delle carte di soggiorno per familiari extracomunitari. Diritto al bonus anche peri cittadini stranieri aventi lo status di rifugiato politico o lo status di protezione sussidiaria. La domanda dovrà essere presentata da chi ha sostenuto la spesa per il nido.

Il premio di 1.000 euro è destinato al pagamento di rette per asili nido pubblici o privati o per forme di supporto presso la propria abitazione per bambini sotto i 3 anni con gravi patologie croniche. L’erogazione avrà cadenza mensile ed è  parametrata su 11 mensilità, con il primo pagamento che comprenderà gli importi delle mensilità maturate fino a quel momento. I benefici per l’anno 2017 sono riconosciuti nel limite di 144 milioni con oneri a carico dello Stato.

Come presentare la domanda. La domanda potrà essere presentata dal prossimo 17 luglio 2017 e fino al 31 dicembre 2017, con le seguenti modalità:

  • on line tramite i servizi telematici dell’Inps;
  • via telefono chiamando il Contact Center dell’istituto al numero verde 803.164 gratuito da rete fissa o il numero 06164.164 da rete mobile (con tariffazione a carico);
  • di persona rivolgendosi ad un patronato.

card_nuova

Vedi anche

Altri articoli