Bersani attacca: “Non abbiamo bisogno di Verdini”

Pd
bersani maniche

“Dalla segreteria un no arrogante ad anticipare il congresso”

All’attacco, Pier Luigi Bersani, e contro il no della segreteria del Pd alla richiesta di Roberto Speranza di anticipare il congresso. “Una risposta arrogante, tranciante. Ci sono dei problemi – ha proseguito Bersani – che richiederebbero una discussione. Un congresso sarebbe più utile ma cercheremo comunque di far vivere una discussione nel partito, ci vediamo a Perugia per questo”, ha detto facendo riferimento alla convention della minoranza Pd che si terrà l’11, 12 e 13 marzo.

Sulle vexata quaestio dell’appoggio di Verdini alla maggioranza, l’ex segretario ha affermato: “Non è vero che abbiamo bisogno di Verdini come non era vero che avevamo bisogno di Berlusconi con il Patto del Nazareno. E’ una scelta, Renzi scelga se vuol fare quello che rottama o quello che resuscita e su questo bisognerebbe fare una discussione anche congressuale”.

E ha ancora spiegato: “Se uno che vota la fiducia non è in maggioranza – ha aggiunto – uno che non la vota non è all’opposizione…Siamo fra aggiuntivi e disgiuntivi. Eccoci finalmente approdati nella Casa delle libertà. Devo riconoscere a Renzi una straordinaria qualità: è riuscito a cambiare le papille gustative di un bel pezzo dell’area democratica e dell’informazione. Il mondo di Verdini risulta improvvisamente commestibile. Io continuo a trovare questa cosa sorprendente”.

“Se uno riesce a buttarmi fuori deve avere un gran fisico…”, ha poi scherzato Bersani rispondendo ai cronisti che chiedevano conferme sull’eventualità che la minoranza possa uscire dal partito.

Vedi anche

Altri articoli