Notte tranquilla per Berlusconi. Il medico: “Nessun ostacolo all’attività politica”

Politica
berlusconi222

La famiglia in apprensione. Nel pomeriggio le prime notizie ufficiali

Una notte tranquilla per Silvio Berlusconi, ancora ricoverato in terapia intensiva al San Raffaele dopo l’intervento di ieri al cuore durato quattro ore, ma “portato a termine senza complicazioni, tecnicamente è andato tutto come previsto”, come ha commentato il primario di cardiochirurgia Ottavio Alfieri, che ha eseguito l’operazione. “Ho avuto modo di parlare con lui. È sveglio e lucido” ha detto oggi Paolo Berlusconi, dopo aver fatto visita al fratello Silvio. “Qualche dolore ce l’ha – ha detto ancora commentando lo stato di salute del fratello -, ma è il solito combattente”.

Le condizioni sono buone, come confermato anche Alfieri, oggi in conferenza stampa: “Cambiata la valvola il cuore andrà avanti bene” e il malfunzionamento della valvola aortica “non ha avuto il tempo di incidere in modo irreversibile sulle condizioni del cuore che è ancora buono”. Il primario ha escluso, inoltre, eventuali ostacoli nel proseguimento dell’attività politica: “Dal punto di vista del cuore, credo che una volta eseguito questo intervento e avendo eliminato quello che rappresenta il peso emodinamico della anomalia, siccome è ancora in buone condizioni, non penso che ci siano delle restrizioni particolari alla attività di una persona. Certamente va tenuto conto dell’età e di altre cose ma non mi sentirei di dire ‘non può fare una campagna elettorale o politica’. Questa è una cosa che deciderà lui e nessuno potrà cambiare molto la sua decisione”.

Il leader di Forza Italia era entrato ieri mattina nella sala operatoria dell’ospedale milanese dove il professor Alfieri, l’aiuto Alessandro Castiglioni e Alberto Zangrillo, suo medico di fiducia da anni, hanno condotto il delicato intervento di sostituzione della valvola aortica. Ad aspettare la fine dell’operazione, tutti i figli di Berlusconi, il fratello Paolo, Fedele Confalonieri e Francesca Pascale che, affacciandosi per un istante dalla finestra della camera da letto dell’ex Cavaliere, è apparsa molto preoccupata.

Il leader di Forza Italia il giorno precedente al delicato intervento aveva voluto confessarsi e prendere la comunione e in un messaggio ha scritto: “Sono naturalmente preoccupato, ma sono stato molto confortato dalle tantissime dimostrazioni di stima, di sostegno e di affetto che mi sono pervenute da ogni parte, anche dai cosiddetti avversari politici. Che bella un’Italia così, in cui tutti si vogliono bene! A tutti un grazie riconoscente e un abbraccio affettuoso”.

 

Vedi anche

Altri articoli