“Berlusconi ha rischiato di morire”

Politica
berlusconi111

Lo ha detto il suo medico, Zangrillo. Serve un’intervento al cuore di 4 ore

Un intervento per sostituire una valvola aortica: ad annunciarlo il medico personale di Silvio Berlusconi, il professor Alberto Zangrillo, che ha aggiunto: “Ha rischiato la vita”.

L’ex Cavaliere è affetto da un’insufficienza aortica “di grado severo”, ha precisato Zangrillo, spiegando che l’intervento, che si terrà la settimana prossima, comporta la circolazione extracorporea. L’intervento durerà 4 ore – ha aggiunto – e la riabilitazione durerà un mese.

“La valvola biologica è una valvola di origine animale. Viene dal maiale ma non entro nello specifico. Consente nel post operatorio di assistere ad una funzione che è la più vicina alla valvola nativa e non richiede un particolare trattamento anticoagulante”, ha detto ancora il medico personale di Berlusconi, parlando dell’intervento che “verrà eseguito da un cardiochirurgo che ha scritto pagine memorabile della cardiochirurgia degli ultimi 20 anni e che abbiamo la fortuna di avere in casa: è il direttore della cattedra di cardiochirurgia del san Raffaele, il professore Ottavio Alfieri“.

L’ex premier ha avuto il primi malori domenica mentre si trovava a Roma. “Ha manifestato i chiari segni di uno scompenso cardiaco. Ho parlato con lui – ha detto ancora Zangrillo -, era mattina e l’ho invitato, di ritorno a Milano, di transitare direttamente dal San Raffaele. Mi ha in parte non ubbidito perché ha voluto esercitare il suo diritto-dovere del voto e nel pomeriggio ci ha raggiunto. È iniziata – ha aggiunto – una serie di accertamenti progressivi condotti con un tipo di strategia razionale, mirati al distretto cardio-vascolare. È arrivato in ospedale in condizioni molto severe, ha rischiato di morire”, ma lo scompenso cardiaco “non ha avuto alcuna conseguenza cerebrale”.

Chissà se ha voglia di tornare a fare il leader? Io lo sconsiglio – ha commentato Zangrillo – ma lui tra un mese può fare quello che vuole quindi nella riabilitazione deve rioccuparsi di rimettere in equilibrio le funzioni vitali”.

Tanti i messaggi inviati a Berlusconi e anche il Milan si è stretto attorno al suo presidente: “Tutto il Milan attende fiducioso l’esito dell’operazione del presidente Berlusconi e con tanto tanto affetto la relativa guarigione. Il posto del presidente è solo uno, ha i colori rossoneri e si chiama Milan”, si legge sul sito del club, che via Twitter ha dedicato all’ex premier un messaggio di buona fortuna con “i migliori auguri per un rapido recupero”.

Vedi anche

Altri articoli