“Berlusconi sarà debole, ma senza di lui Salvini non vince”. Parla Orsina

Amministrative
Foto Roberto Monaldo / LaPresse
01-06-2011 Roma
Politica
Palazzo Chigi, il Presidente del Consiglio Berlusconi incontra la Presidente della Confederazione Elvetica, Calmy Rey
Nella foto Silvio Berlusconi

Photo Roberto Monaldo / LaPresse
01-06-2011 Rome
Italian Prime Minister Silvio Berlusconi meets whit  the President of Elvetic Confederation, Micheline Calmy-Rey
In the photo Silvio Berlusconi

Il politologo studioso di Forza Italia: “L’ex Cavaliere è sempre più debole. ma è anche vero che nel frattempo rappresenta un ostacolo al rinnovamento del centrodestra”

Berlusconi si avvicina sempre di più verso la sua fine politica, ma è ancora vivo. Il fallimento dell’operazione Marchini nella Capitale e il pessimo risultato di Forza Italia in alcuni grandi Comuni (vedi Roma e Torino con percentuali del 4,5%) testimoniano l’ulteriore passo degenerativo dell’ex Cavaliere. Ma è anche vero che è riuscito a non mandare Giorgia Meloni al ballottaggio. E almeno per il momento, una cosa nel centrodestra l’ha messa in chiaro: Salvini senza di lui non vince. Ne abbiamo parlato con Giovanni Orsina, politologo alla Luiss, studioso di Forza Italia e autore di diversi testi tra cui “Il berlusconismo nella storia d’Italia”.

Berlusconi è al suo tramonto politico ma a quanto pare riesce ancora a giocare le sue carte, se non altro bloccando l’avanzata della destra lepenista, vedi il voto a Roma. Secondo lei è ancora vivo?
La morte politica di Berlusconi non sta venendo per infarto, ma per alzheimer: ogni passaggio lo porta un po’ più indietro rispetto allo stato precedente. Il fallimento di Marchini, anche se ha evitato di far andare la Meloni al ballottaggio, è un altro passo degenerativo. Berlusconi ancora c’è, ma è sempre più debole e riesce a mobilitare sempre meno. È una storia che si va a chiudere, ma è anche vero che nel frattempo rappresenta un ostacolo al rinnovamento del centrodestra. Insomma è ancora vivo, anche se molto indebolito e ritengo che ancora possa creare problemi, non certo risolverli. Lui mostra di temere molto anche il Movimento 5 Stelle, anche se ancora non ha deciso quale strategia adottare per contrastarne l’ascesa.

Cosa ha in mente secondo lei?
Nemmeno lui ha le idee del tutto chiare. Credo stia decidendo tra due tattiche contrapposte: una è quella di rifare una destra insieme a Salvini e Meloni, anche se in questo caso bisognerà capire con quali rapporti di forza. L’altra strategia che ha in testa è l’idea di fare il Craxi di Renzi, ovvero un partito del 7-8 per cento, riprendendo Verdini, Alfano e tutti gli usciti.

Quanto potrebbe incidere su questa decisione il risultato del referendum di ottobre?
In caso di vittoria del No, l’idea del nuovo partito potrebbe essere un’ipotesi molto realistica. E forse potrebbe accadere anche se dovesse passare il Sì. In pratica potrebbe creare un partito al di fuori delle coalizioni, prendersi una manciata di deputati superando il 3 per cento e poi andare al sostegno di Renzi, che non avrà una maggioranza molto ampia per via dell’Italicum. Insomma, tra il Nazareno e l’accordo con Salvini continua a tenere in piedi entrambe le opzioni.

A proposito di Salvini, chi è il più forte tra i due?
Oggi è più forte Salvini, questo è fuori discussione. Tuttavia, è anche vero che Salvini senza Berlusconi non vince. La conferma è arrivata con i risultati di ieri.

Qual è allora il futuro di Salvini e del centrodestra?
Molto dipenderà da quanto tirerà il vento della destra nazionalista e populista. Vede, questi fenomeni come la nuova Lega di Salvini non sono passeggeri, e nemmeno italiani. Se dovesse uscire la Gran Bretagna dall’Unione europea e se dovesse vincere Trump negli Stati Uniti, se insomma questo vento sovranista, come lo chiamo io, dovesse continuare a montare, Salvini potrebbe anche decidere di giocarsi le prossime partite da solo. Con l’idea, magari, di prendere il 30 per cento alla prossima tornata elettorale romana, andando al ballottaggio e rischiando addirittura di vincere.

Vedi anche

Altri articoli