L’orgoglio dem in piazza con gli italiani. Dalle 10 la diretta su Unità.tv

#ItaliaCoraggio
italiacoraggio-webcard-senzaSms

Il messaggio del premier in vista della due-giorni di banchetti dem: “Non abbiamo padroni, che agiscono dietro un blog. Noi ci siamo, a viso aperto”. Sono oltre duemila le postazioni allestite

È tutto pronto per la mobilitazione del Partito democratico. Oltre duemila banchetti saranno allestiti in queste ore lungo tutta l’Italia, mentre su Unità.tv una diretta accompagnerà oggi e domani dalle 10 alle 13 l’evento, con ospiti in studio, collegamenti con i volontari e i big del Partito e una finestra aperta sui social network (qui tutti i dettagli).

“Noi del Pd siamo spesso litigiosi, ma abbiamo anche tanti elementi di cui andare fieri. Noi non abbiamo padroni. Non abbiamo proprietari. Non abbiamo guru che ci spiegano che cosa fare da dietro un blog”. È l’orgoglio del Pd quello che Matteo Renzi vuole vedere scendere in piazza per Italia, coraggio!. “Ci hanno votato in oltre undici milioni alle ultime elezioni di valenza nazionale, le europee – scrive il leader dem nella eNews spedita ieri sera-. Ci hanno finanziato in più di cinquecentomila con il Due per Mille. Ci onorano della loro fiducia (talvolta con un po’ di delusione e rabbia, ma sempre con tanta lealtà) migliaia di persone per bene, militanti e volontari che domattina prenderanno un po’ di freddo per una certa idea dell’Italia. Siamo il Pd. E domani diciamo all’Italia che è il tempo del coraggio, non della paura. Con tutti i nostri difetti, con tutti i nostri limiti, però noi ci siamo. A viso aperto. Per restituire all’Italia il ruolo che le spetta”.

L’unità del partito, la sua presenza capillare sul territorio, l’accelerazione impressa alle riforme da tanto attese dall’Italia, la reazione al terrore: sono questi i fili conduttori della mobilitazione.

“Dopo anni di delusioni finalmente l’Italia sta cambiando. È finito il tempo delle chiacchiere, adesso le riforme si fanno davvero”. Inizia così la lettera di Renzi che sarà presente sui banchetti (qui la mappa aggiornata con tutte le postazioni allestite). “I primi risultati si vedono – prosegue il premier – torna il segno più del Pil, il numero degli occupati torna a crescere, l’economia riparte”. Insomma, “noi stiamo facendo la nostra parte”, come conferma il fatto che “quest’anno le tasse vanno giù”, ma per Renzi “è fondamentale che tutti assieme, senza paura facciamo la nostra parte”.

Proprio a questo serviranno i banchetti, “per dire ciò che stiamo facendo, ma soprattutto per confrontarci con gli italiani e raccogliere suggerimenti e critiche”. Lo spirito è quello già ripetuto più volte nelle ultime settimane, dopo il tragico attacco di Parigi: “Vorrebbero rinchiuderci in casa, circondati dalla paura, noi pensiamo sia il tempo del coraggio. Proviamoci, insieme”.

Impegnati nell’iniziaitiva ci saranno molti ministri del Pd, a partire dal premier (domenica nella sua Rignano), per proseguire con Maria Elena Boschi (oggi a Ercolano), Andrea Orlando e Roberta Pinotti in Liguria (il primo a La Spezia e Sarzana, la seconda a Genova Sestri e Sampierdarena), Delrio a Reggio Emilia. Particolarmente presidiati saranno il banchetto di largo Greppi a Milano (da dove Unità.tv si collegherà in diretta) con, tra gli altri, il ministro Maurizio Martina e il vicesegretario Lorenzo Guerini, e quelli di Roma, tra i quali gireranno tra gli altri Marianna Madia, Giuliano Poletti, Luigi Zanda e Matteo Orfini. Un’altra postazione di Unità.tv sarà oggi a Livorno, dove arriveranno anche Simona Bonafè e Andrea Romano. Come più volte anticipato, la mobilitazione vedrà impegnato tutto il partito, senza divisioni di sorta: Roberto Speranza, ad esempio, sarà al banchetto di Potenza.

Il materiale che sarà distribuito ai banchetti sarà rivolto soprattutto a far conoscere meglio quanto fatto finora dal governo.

copertina

Vedi anche

Altri articoli