Banca del Giappone e petrolio mettono di buon umore i mercati

Finanza
giappone mercati

L’istituto nipponico ha adottato per la prima volta un tasso di interesse negativo, al pari al -0,1 per cento, per provare a dare una scossa alla crescita economica

Le borse europee viaggiano in territorio positivo e seguono i forti rialzi del mercato asiatico generati dalla nuova mossa della Banca centrale del Giappone. L’istituto nipponico ha adottato per la prima volta un tasso di interesse negativo, al pari al -0,1 per cento, per provare a dare una scossa alla crescita economica. E così, complice anche il rialzo del prezzo del petrolio, che ieri ha causato una chiusura positiva per Wall Street, i listini europei guadagnano tutti oltre un punto percentuale. Rimane presente tuttavia una forte dose di volatilità che fa perdere alle piazze europee un po’ dello smalto dell’avvio. Il Ftse Mib sale dell’1,3% mentre si sgonfia Mps, poco mossa dopo un brusco saliscendi (-0,4%) e si riducono i rialzi degli altri istituti, ad eccezione del Banco Popolare (+6,2%) e della Bpm (+4,6%) sulla prospettiva di una fusione.

Ieri la banca senese ha presentato i conti con un ritorno all’utile dopo 5 anni. In luce anche Banca Carige a +2,77%.

Il market mover (l’evento in grado di dare una direzione ai mercati), dicevamo, è stata la decisione della Banca centrale giapponese, una mossa che ha dato l’input positivo ai mercati. “Nel meeting di oggi sulla politica monetaria – si legge in un comunicato dell’organismo – il Consiglio dell’istituto ha deciso di introdurre un ‘Quantitative e Qualitative Monetary Easing (Qqe) con un tasso d’interesse negativo”. In base a quanto riporta la nota, l’Istituto proseguirà con il “monetary easing” attraverso varie misure e potrebbe ulteriormente tagliare i tassi d’interesse in futuro. “Applicheremo – conclude la nota -un tasso d’interesse negativo di -0,1% ai conti correnti che le istituzioni finanziarie detengono presso la Banca. Taglieremo ulteriormente i tassi in territorio negativo se sarà giudicato necessario”.

Vedi anche

Altri articoli