Ballottaggi, il day after – LIVEBLOG

Amministrative
ANSA/ALESSANDRO DI MEO

I commenti, le riflessioni i primi confronti a poche ore dai risultati elettorali nelle principali città

Roma e Torino da una parte, Milano e Bologna dall’altra. Nei ballottaggi Pd e Movimento 5 Stelle si “dividono” così le principali città al ballottaggio, con i dem che perdono la Capitale e il capoluogo piemontese. Il centrodestra perde in molte città, con l’eccezione di Trieste dove Roberto Dipiazza scalza il Pd Roberto Cosolini, mentre a Napoli viene riconfermato De Magistris nella sfida con Lettieri.

Da ieri si susseguono le dichiarazioni, le riflessioni, le richieste di confronto interne nei partiti. Il Pd avrà un primo confronto importante venerdì, anche se dalla minoranza (ma non tutta) arriva una nuova critica al doppio incarico di Renzi, mentre il centrodestra riflette su nuove possibili strade da percorrere. Alfano punta al rilancio della destra moderata perché “il vecchio centrodestra come lo abbiamo conosciuto non esiste più. C’è il tentativo di Salvini di far nascere una destra estrema. Noi dobbiamo far nascere un’area liberale e popolare competitiva”. Contro l’idea di una destra lepenista proposta dal leader della Lega anche il capogruppo di Forza Italia alla Camera Renato Brunetta che chiede unità ma con una precisa identità: “Dobbiamo essere centro-destra, cioè l’equilibrio deve essere al centro, più la destra di Salvini e della Meloni, e di tutte le altre formazioni che però devono sfondare al centro – ha detto ai microfoni di TgCom24 -. Invece il destra-centro lepenista perde”.

—————————— Liveblog ———————————

16.30Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha commentato in diretta da Palazzo Chigi i risultati delle amministrative.

15.55 – “Non è un voto di protesta. È un cambiamento”, ha detto Beppe Grillo lasciando l’hotel Forum di Roma. “C’è un’analogia ed è tutta nel manifesto delle schede elettorali: da una parte i partiti tutti insieme e di qua noi, da soli”. Nell’hotel è in corso l’incontro tra lo staff che cura la comunicazione dei 5 stelle e Davide Casaleggio. Sono presenti i responsabili della comunicazione Rocco Casalino e Ilaria Loquenzi, ma anche la deputata romana e componente dello staff di Virginia Raggi, Roberta Lombardi, arrivata precedentemente per intrattenersi a colloquio con il leader del Movimento Beppe Grillo.

15.30 – Un augurio di buon lavoro a tutti i sindaci neoeletti. I nuovi primi cittadini si troveranno ad affrontare sfide difficili e impegnative, rispetto alle quali l’Anci continuerà a offrire il proprio supporto in tutte le sedi. All’indomani del confronto elettorale, da oggi i nuovi sindaci, le Giunte e i Consigli comunali saranno chiamati a rinnovare quella grande esperienza di governo che e’ l’amministrazione delle città. Motivo di orgoglio per tutti noi, i molti giovani amministratori che hanno frequentato la scuola dell’Anci e l’aumento della presenza femminile. Da parte mia, e da parte di tutti gli organi dell’Associazione, un grande in bocca al lupo a tutti loro”. E’ quanto dichiara il segretario generale dell’Anci, Veronica Nicotra.

15.11 – Roberto Giachetti “non ha rilasciato alcuna dichiarazione né ha avuto alcun colloquio con i giornalisti. Le uniche parole che Giachetti ha pronunciato ieri sono quelle del suo breve intervento al comitato non appena conosciuti i risultati dei ballottaggi”. È quanto si apprende da una nota diffusa dall’ufficio stampa del Comitato Giachetti, in riferimento a virgolettati e retroscena che vengono attribuiti oggi su alcuni quotidiani a Roberto Giachetti.

14.55 – “Il risultato senza precedenti del ballottaggio a Roma esprime, insieme al messaggio nazionale di sfiducia verso il governo Renzi, la forza della domanda di radicale alternativa nell’amministrazione della città rispetto a quanto avvenuto nell’ultimo ventennio”. È quanto ha dichiarato Stefano Fassina in una nota.

14.48 – “Prima del commissariamento c’era il Pd di mafia capitale che è la ragione di fondo per cui siamo oggi a commentare una sconfitta. C’era un partito respingente, c’era un’amministrazione inadeguata, c’erano assessori che infrangevano le regole, più o meno consapevolmente. Oggi siamo debilitati e convalescenti. Prima eravamo nel pieno della malattia”, ha commentato il commissario dem di Roma Matteo Orfini su Facebook. Il presidente del Pd ha aggiunto: “Prima delle elezioni ho ricordato a tutti che entro ottobre avremmo dovuto convocare il congresso, perché questo prevedono le nostre regole. E questo accadrà. Quella sarà la sede in cui faremo le scelte, ma è ovvio che abbiamo bisogno di discutere, da subito”.

 

14.32 – Dobbiamo prepararci per le sfide con una squadra credibile. Dove la Lega è unita ha un traino incredibile e vince, laddove litiga no”. Il risultato dei ballottaggi “è stato un chiaro segnale di scontento nei confronti di Renzi e del Governo”. Così il segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, a Radio Padania. “A Roma, Torino e in tante altre città amministrate dal Pd gli elettori hanno premiato la Lega o, comunque, il centrodestra”, ha aggiunto.

14.10 – “Per Roma è un momento importante, c’è stato un voto assolutamente significativo per la Raggi, alla quale faccio i miei auguri più sinceri di buon lavoro”. L’ex sindaco di Roma Ignazio Marino ha commentato così la vittoria della candidata dei Cinquestelle, Virginia Raggi. Secondo Marino “la maggioranza sulla quale potrà contare Virginia Raggi sembra essere la più solida che ci sia mai stata a Roma dalla seconda guerra mondiale a oggi” con ben “29 consiglieri del suo stesso”.

13.55 –  “Un segnale chiaro di un bisogno di cambiamento”. Così ha commentato, da Beirut, la presidente della Camera Laura Boldrini i risultati dei ballottaggi, sottolineando soprattutto i dati sull’astensionismo: “È come se gli italiani non ci credessero più. Bisogna riattivare la partecipazione e i partiti devono essere centri di aggregazione. Bisogna fare in modo che i partiti siano più trasparenti, più puliti”. Boldrini si è inoltre congratulata con le due neosindache del M5S, Raggi e Appendino, questa mattina su Twitter.

13.05 – I ballottaggi di ieri sono “un segnale chiaro di un bisogno di cambiamento”. Lo ha detto da Beirut la presidente della Camera, Laura Boldrini che ha sottolineato in particolare il forte calo dell’affluenza alle urne. “È come se gli italiani non ci credessero più. Bisogna riattivare la partecipazione – ha aggiunto – e i partiti devono essere centri di aggregazione. Bisogna fare in modo che i partiti siano più trasparenti, più puliti”.

13.00 – La neosindaco di Roma Virginia Raggi dopo aver festeggiato fino alle prime ore della mattina all’hotel Forum insieme a Beppe Grillo, i membri del direttorio e i parlamentari cinquestelle, sarà questa sera alla festa ufficiale, voluta da Beppe Grillo, per la vittoria delle elezioni amministrative a Roma, presso il Teatro Flaiano questa sera. Prima, nel pomeriggio, Raggi incontrerà i 29 consiglieri comunali eletti del Movimento. La nuova sindaco di Roma dovrebbe registrare, sempre nel pomeriggio, anche un’intervista con Euronews che dovrebbe essere trasmessa mercoledì.

Foto ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Vedi anche

Altri articoli