Avviso di garanzia (archiviato) al sindaco M5S di Pomezia. Ma perché non l’aveva detto?

M5S
Beppe Grillo a Torvajanica per le elezioni comunali 6 maggio 2013 a Torvajanica Roma

Non aver comunicato l’avviso di garanzia è l’accusa che è costata a Pizzarotti la sospensione dal M5S

“Sapete cosa è successo? Anche io ho ricevuto un avviso di garanzia ma è già tutto archiviato. Chissà come mai nessuno ne ha parlato prima. Pensate che disastro se mi fossi dimesso per un avviso di garanzia basato su accuse inconsistenti e reati inesistenti!”. Lo scrive sulla sua pagina Fb il sindaco di Pomezia, Fabio Fucci: “Noi sindaci del MoVimento 5 Stelle siamo sindaci di frontiera. Ci vuole coraggio ad amministrare citta’ che il Pd ed altri hanno devastato”.

Dunque, tutto archiviato (non sembra che la vicenda sia legata ad ipotesi di reato o di illecito di particolare peso): ma perché Fucci non comunicò di aver avuto un avviso di garanzia? Perché è esattamente questo ciò che Grillo contesta a Pizzarotti, ed è il motivo per cui è stato sospeso dal M5S. Se la regola vale per Pizzarotti perché non vale per Fucci?

Nei mesi scorsi Unità.tv aveva sollevato molti dubbi sull’operato di Fucci, che ci aveva anche risposto.

Oggi Fabrizio Rondolino, in un pezzo su tutti gli “incidenti” a cinque stelle nei comuni da esso amministrati, scrive che “il sindaco Fucci ha prorogato l’appalto per i rifiuti e la polizia urbana con una società ‘partecipata’ dalla coop 29 giugno si Salvatore Buzzi”.

Vedi anche

Altri articoli