Attentato Jihadista sul Tgv Amsterdam-Parigi: il video dopo l’attacco

Terrorismo
epa04891772 Police arrive at a Thalys train at Arras train station in Arras, France, 21 August 2015. A gunman shot and wounded three people on a train travelling between Amsterdam and Paris before the assailant was overpowered by passengers, a spokesman for French state rail company SNCF said. The incident happened near Arras in northern France shortly after 1600 GMT and the gunman was arrested when the train stopped at the town's station.  EPA/PASCAL BONNIERE FRANCE OUT, CORBIS OUT

Il giovane era legato alla cellula jihadista smantellata in Belgio a gennaio a Verviers

Si chaima Ayoub al-Qahzzani, il 26enne marocchino che ieri ha aperto il fuoco con un kalasnhikov su un treno da Amsterdam-Parigi, ferendo almeno tre persone prima di essere stato fermato da due marines e un civile, cittadini americani.

L’attacco è iniziato quando il treno ad alta velocità aveva appena superato il confine con il Belgio e si era fermato nella città di Arras, nel nord della Francia. L’intervento dei due marines disarmati è avvenuto mentre l’uomo stava caricando la sua arma all’interno di un bagno del treno. Entrambi sono rimasti feriti, uno da un colpo di pistola e l’altro da una coltellata.

Anthony Sadler, l’unico civile dei tre, ha raccontato alla Cnn che si è trattata di una lotta “breve, sanguinosa e caotica”. Quando “il mio amico Alek Skarlatos ha urlato, ‘Prendetelo!, il mio amico Spencer Stone si è alzato immediatamente per saltare addosso al ragazzo, seguito da Alek e da me” spiega Sadler. Stone è un membro dell’Air Force mentre Skarlatos è nella Guardia Nazionale.

Nel video, realizzato con un cellulare, si vede la scena finale: l’aggressore legato e il militare stordito e ferito. Le pareti del scompartimento sporche di sangue e in un angolo il fucile dell’aggressore.

Secondo il quotidiano belga Le Soir il giovane era legato alla cellula jihadista smantellata in Belgio a gennaio a Verviers, guidata da un belga di origine marocchine Abdelhamid Abaaoud, conosciuto come Abu Omar Soussi. Al-Qahzzani  ha vissuto un anno in Spagna ed è proprio dall’intelligence di Madrid che è partita la prima segnalazione verso le autorità francesi.

Il presidente francese, François Hollande, dovrebbe incontrare nelle prossime ore i due militari feriti che ora sono in viaggio verso Parigi, mentre da oltreoceano è arrivato il messaggio di gratitudine del presidente degli Stati Uniti Barack Obama  verso tutti i passeggeri “per il coraggio dimostrato e per la rapidità di pensiero”.

Solo grazie al coraggio dei viaggiatori e dei due marines che hanno disarmato l’attentatore si è potuto scongiurare il peggio. L’ennessimo attacco che, secondo il premier belga, Charles Michel, può essere definito senza dubbio un “attacco terroristico”. L’ennesimo sul territorio europeo.
(Foto Ansa)

Vedi anche

Altri articoli