Aspettando gli Oscar, rivediamo il meraviglioso show di Neil Patrick Harris

Nomination
Oscar - Neil Patrick Harris

Quest’anno toccherà a Chris Rock l’arduo compito di condurre la kermesse per tre ore

Toccherà a Chris Rock presentare questa attesissima quanto discussa edizione degli Oscar il 28 febbraio al Dolby Theatre di Los Angeles. Anche questa edizione sarà “bianchissima”, come era già successo l’anno precedente: “Stanotte celebreremo i migliori e i più bianchi di Hollywood. Scusate, i più bravi” aveva detto Neil Patrick Harris che aveva condotto la kermesse del 2015.

E parlando di presentatori, il comico statunitense Chris Rock come tutti gli altri non sfuggirà a critiche e polemiche (qualcuno già lo ha criticato per non aver boicottato la cerimonia degli Academy come hanno fatto altri attori e registi – da Will Smith a Spike Lee – in polemica con l’Academy che ha scelto esclusivamente candidati agli Oscar di pelle bianca e nessun afroamericano).

Il compito di chi conduce la serata è decisamente arduo: tenere il palco per tre ore con battute divertenti e sketch all’altezza della serata comunque più formale degli scanzonati Golden Globe. E’ soprattutto un compito ingrato perché dopo tanto lavoro difficilmente si esce immuni da critiche e giudizi negativi.

L’exploit di Neil Patrick Harris è stato ottimo al suo esordio sul palco del Dolby Theatre. Famoso soprattutto per la sua interpretazione in How I met your mother, Harris è anche cantante, doppiatore, ballerino, presentatore e prestigiatore e nella scorsa edizione ha saputo portare sul palco degli Oscar tutte le sue doti. E’ sufficiente riguardare il suo show di apertura, parte fondamentale della cerimonia perché riesce a dare l’umore dell’intera serata.

L’attore si è dimostrato decisamente all’altezza dell’evento: ha cantato e incantato il pubblico con un’esibizione di oltre cinque minuti accompagnata da proiezioni spettacolari.

E poi quella memorabile citazione dei due film candidati, Birdman di Alejandro Gonzalez Iñarritu e Whiplash di Damien Chazelle che hanno portato a casa rispettivamente quattro e tre statuette.

Anche Chris Rock si sta preparando per l’occasione: su Twitter, ad esempio, ha già postato una sua foto vestito da astronauta. E’ chiaro che l’attore comico si sta preparando a prendere di mira Matt Damon protagonista di The Martian diretto da Ridley Scott, uno dei film favoriti con ben sette nomination agli Oscar. Ma anche gli altri attori e registi non si salveranno dalle battute e dagli scherzi del presentatore. Il comico statunitense ha un vantaggio: ha già presentato gli Oscar nel 2005, quindi non è nuovo a quel palco, a quel pubblico e ai commenti del giorno dopo. Ma riuscirà a tenere il palco come ha saputo fare il suo predecessore?

Vedi anche

Altri articoli