Asilo nido, cambia tutto: arriva il sostegno di mille euro

#Democratica
asili nido

Il fondo istituito per il bonus asili nido è di 144 milioni con oneri a carico dello Stato

È il giorno del click day. Tutte le famiglie interessate al bonus asilo nido possono presentare da oggi e fino al 31 dicembre 2017 la domanda all’Inps, accedendo tramite il proprio profilo sul sito dell’Istituto con il pin oppure attraverso il contact center o i patronati. Il provvedimento rientra tra le misure previste dal governo per agevolare le famiglie e si aggiunge “al bonus mamma domani 2017″ da 800 euro e al voucher babysitter da 600 euro per sei mesi in alternativa al congedo parentale, che è stato rifinanziato e rafforzato per due anni.

I beneficiari riceveranno 1000 euro per pagare la retta dell’asilo nido pubblico o privato: il sostegno economico spetterà ai genitori di minori da zero a tre anni nati o adottati dal primo gennaio 2016, residenti in Italia, cittadini italiani o comunitari, o in possesso del permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo. Il bonus è previsto anche per le famiglie con bambini al di sotto dei tre anni affetti da gravi patologie croniche che potranno usarlo per i servizi assistenziali domiciliari. Una volta accettata la domanda il bonus spetta per tre anni, quindi per un totale di 3000 euro e verrà erogato dall’Inps in 11 mensilità di 90,91 euro al mese.

Il fondo istituito per il bonus asili nido è di 144 milioni con oneri a carico dello Stato, quindi una volta raggiunto il tetto massimo di richieste non sarà più possibile presentare la domanda. Per questo già da oggi si prevede un vero e proprio assalto al sito dell’Inps per richiedere il bonus. Per presentare la domanda non è necessario l’Isee, perché non è stato fissato un limite massimo di reddito. Per ricevere il bonus, però, è indispensabile presentare l’attestazione dell’iscrizione all’asilo nido. Il beneficio, inoltre, non è cumulabile con la detrazione fiscale per le spese relative all’iscrizione all’asilo nido e nemmeno con i voucher asili nido e baby sitter. Il bambino deve essere iscritto all’asilo nido per tutto l’anno, altrimenti in caso di partecipazione parziale, il bonus spetterà solo in parte.

Scrivi la tua opinione su Unità.tv

Vedi anche

Altri articoli