Ancora nessuna notizia sulle nuove regole M5S: Pizzarotti torna alla carica

M5S
pizzarotti-grillo_600x450

Il sindaco pentastellato di Parma lancia un tweet polemico: “Saranno le ferie e il caldo, ma del regolamento che doveva uscire il giorno dopo, e poi la settimana dopo, se ne hanno tracce?”

È passato quasi un mese dall’annuncio ma del nuovo regolamento del Movimento 5 stelle ancora non si hanno aggiornamenti. Il 20 luglio era stato il blog di Beppe Grillo a lanciare la notizia. Il testo doveva essere modificato e messo ai voti; il leader dei Cinquestelle aveva inizialmente dichiarato di aprire le consultazioni il giorno successivo per chiuderle in concomitanza con l’evento che si terrà a Palermo il 24 e 25 settembre e diffondere in quell’occasione i risultati del voto.

Si tratta di cambiamenti importanti del “Non Statuto” allo studio dei legali del Movimento per poi essere valutati dal Direttorio: tra le modifiche, la questione delle eventuali espulsioni degli eletti e delle multe. Delle revisioni che il M5s ha annunciato di voler apportare in seguito all’annullamento dal parte del Tribunale di Napoli dell’espulsione di una ventina di attivisti pentastellati.

Il M5s decide, però, poco dopo di rimandare il voto di una settimana. Sette giorni sono trascorsi, poi 15 e ora quasi 30, ma delle votazioni non si hanno più notizie. Forse Grillo preferisce aspettare l’autunno per permettere a più iscritti possibile di partecipare alla decisione sul nuovo regolamento.

Ma c’è chi non vuole far passare sotto silenzio la questione come il sindaco di Parma Federico Pizzarotti che su Twitter ha scritto: “Saranno le ferie e il caldo, ma del regolamento che doveva uscire il giorno dopo, e poi la settimana dopo, se ne hanno tracce?”.

Nella assemblea comunale parmigiana già 11 consiglieri della maggioranza 5 Stelle si sono autosospesi per protestare contro il silenzio dei vertici del Movimento sulla vicenda dell’attuale sindaco. Per ora tutto tace. Ma si preannuncia un settembre caldo.

Vedi anche

Altri articoli