Anche il Portogallo approva le adozione per le coppie omosessuali

Diritti
portogallo

L’Italia è l’unica delle 6 nazioni fondatrici dell’Unione Europea a non riconoscere né le unioni civili né i matrimoni tra gay

Con 137 voti a favore e 73 contrari, il Parlamento di Lisbona ha superato il veto imposto dal presidente portoghese alla legge che autorizza le adozioni per le coppie omosessuali. Nel 2010 una legge aveva abolito il riferimento a “sesso diverso” nella definizione di matrimonio ma ancora rimaneva lo scoglio per quanto riguardava l’adozione per le coppie omosessuali. Ora il cattolicissimo Portogallo fa un ulteriore passo in avanti.

Il presidente portoghese uscente, il conservatore Anibal Cavaco Silva, aveva deciso il 25 gennaio scorso di porre il veto alla legge sulle adozioni  votata dalla maggioranza formata da socialisti e sinistra radicale che appoggia il governo del premier Ps Antonio Costa. In un messaggio inviato al parlamento, Cavaco Silva aveva annunciato che “in materia di adozione, l’interesse superiore dei minori deve prevalere sugli altri, e su quelli di chi adotta”, auspicando quindi “un ampio dibattito” su una modifica legislativa da lui definita “troppo radicale e profonda”.

Secondo la legge portoghese, però, il parlamento può ignorare il veto del Presidente se ripropone la legge contestata adottandola con una maggioranza dei due terzi. E così è stato. Ora il presidente Cavaco Silva sarà costretto a promulgare il provvedimento entro otto giorni.

Con l’approvazione portoghese, l’Italia è l’unica delle 6 nazioni fondatrici dell’Unione Europea a non riconoscere né le unioni civili né i matrimoni tra gay. Insieme a Lituania, Lettonia, Polonia, Slovacchia, Bulgaria e Romania è rimasta una dei pochi paesi dell’Unione europea che non hanno ancora una legge sulle unioni civili.

Su Facebook arriva il commento di Monica Cirinnà, prima firmataria del disegno di legge sulle unioni civili in discussione al Senato: “Per tenerci aggiornati su quello che accade in Europa, mentre noi discutiamo di unioni civili, il parlamento portoghese ha da poco approvato l’adozione per i gay secca, recentemente vietata dal presidente”.

Vedi anche

Altri articoli