Alluvione Genova: assolta l’ex assessore Paita

Politica e Giustizia
paita-620x372

E’ stata assolta per non aver commesso il fatto dal gup durante il processo con rito abbreviato

E’ stata assolta Raffaella Paita, l’ex assessore regionale alla Protezione civile della Liguria, accusata di omicidio colposo e disastro colposo per l’alluvione di Genova del 9 ottobre 2014. L’esondazione causò una vittima e molti danni a cittadini e attività commerciali. Paita, attuale capogruppo Pd in Regione era a processo per la mancata diramazione dell’allerta. E’ stata assolta per non aver commesso il fatto dal gup durante il processo con rito abbreviato. L’accusa aveva chiesto la condanna a due anni e otto mesi.

Il gup ha invece rinviato a giudizio Gabriella Minervini, ex dirigente alla protezione civile regionale. Il processo inizierà il prossimo 14 marzo. Paita e Minervini erano accusate di omicidio colposo per la morte dell’ex infermiere Antonio Campanella e di disastro colposo per i danni causati dall’alluvione che aveva messo in ginocchio, in modo particolare i commercianti del centro città. L’alluvione venne causata dall’esondazione del torrente Bisagno.

Vedi anche

Altri articoli