Allarme meningite in Toscana, arriva il piano di vaccinazione straordinaria

Salute
C_4_articolo_2015865_upiImagepp

Nel 2016 sono già 12 i casi di meningite contratti in Toscana: l’intervento del Governo

Potrebbero essere distribuite fino a un milione di dosi di vaccino per far fronte all’allarme meningite. Nel 2016, infatti, sono già 12 i casi di meningite contratti in Toscana: 10 da meningococco C. Nel 2015 erano stati registrati 38 casi, 31 dei quali da ceppo C, che avevano fatto 9 vittime.

Le azioni da mettere in campo sono state concordate nel corso dell’incontro che si è tenuto al Ministero della Salute tra il ministro Beatrice Lorenzin e la regione Toscana.

L’Aifa, l’Agenzia Italiana del Farmaco, si è detta disponibile ad aiutare la Regione Toscana nel reperimento dei vaccini, mentre l’Istituto Superiore di Sanità condurrà uno studio sulla durata della protezione vaccinale. Al centro della campagna di vaccinazione “intensiva” soprattutto giovani e gli adulti, i bambini più piccoli dovrebbero essere al sicuro in quanto già vaccinati contro il meningococco C.

Decisa la gratuità senza limiti di età della vaccinazione per i cittadini dell’Asl Toscana Centro (province di Firenze, Pistoia e Prato) e il pagamento di un ticket ridotto, sempre senza limiti di età, per il resto della regione.

Al 31 gennaio 2016, dall’inizio della campagna straordinaria risultano vaccinate in Toscana 258.562 persone: 139.372 nella fascia di età 11-20, 119.190 nella fascia 20-45. I pediatri che hanno aderito alla campagna sono il 72,8%, tra i medici di famiglia il 58,2%.

Vedi anche

Altri articoli