Addio Paolo Poli, la leggerezza del teatro

Spettacolo
image

Protagonista inconfondibile della storia dello spettacolo italiano

È morto Paolo Poli, grandissimo protagonista del teatro italiano ma anche popolarissimo per le le sue tante apparizioni televisive.

Avrebbe compiuto tra poco 87 anni.

Fiorentino nel sangue, Poli ha dato vita a spettacoli inconfondibili per stile, leggerezza, cultura e istrionismo lungo tanti decenni. Poli era un uomo coltissimo, pieno di quell’esprit francese-fiorentino che ne segnò sempre il tratto garbato e finissimo persino quando si lanciava in lazzi “sconvenienti” e pieni di doppi sensi.

Era una persona che nel mondo del teatro tutti amavano per la grande umanità e uno spirito davvero ammaliante. E modernissimo, Poli, nella sperimentazione teatrale dove fu un “unicum”, come nella vita, per esempio con la affermata omosessualità, anch’essa esibita con grande leggerezza.

Innumerevoli i suoi spettacoli, sempre accolti dal successo del suo pubblico che mai lo abbandonò.

Con lui scompare un’altra colonna del teatro italiano.

Il sindaco di Firenze Dario Nardella ha detto: “Ci ha lasciato un ultimo regalo inaugurando con noi il teatro Nicolini che a chiuso da vent’anni”.

 

Vedi anche

Altri articoli