Addio ad Harper Lee, premio Pulitzer per “Il buio oltre la siepe”

Cultura
WASHINGTON - NOVEMBER 05: Pulitzer Prize winner and "To Kill A Mockingbird" author Harper Lee smiles before receiving the 2007 Presidential Medal of Freedom in the East Room of the White House November 5, 2007 in Washington, DC. The Medal of Freedom is given to those who have made remarkable contributions to the security or national interests of the United States, world peace, culture, or other private or public endeavors.  (Photo by Chip Somodevilla/Getty Images) *** Local Caption *** Harper Lee

Incoraggiata a scrivere dal suo amico Truman Capote, con il suo romanzo lanciò una dura accusa al segregazionismo

Lutto nel mondo della letteratura. E’ morta la scrittrice Nelle Harper Lee, autrice, nel 1960, del capolavoro Il buio oltre la siepe. Il romanzo che scrisse incoraggiata dal suo amico Truman Capote ebbe un immediato successo e le valse il premio Pulitzer.

Dal libro era stato tratto due anni dopo il film di Robert Mulligan, interpretato da Gregory Peck e premiato con 3 statuette agli Oscar.

Ambientato nell’Alabama degli anni ’30, il romanzo – che ha venduto oltre 30 milioni di copie – è un duro atto di accusa al razzismo e al segregazionismo: Il buio oltre la siepe, infatti, racconta la storia di un avvocato che difende un giovane di colore accusato ingiustamente dello stupro di una donna bianca.

L’autrice, che aveva 89 anni, si è spenta questa mattina nella sua casa Monroeville, in Alabama. Nel 2007 era stata colpita da un ictus e aveva sofferto di diversi problemi di salute.

L’anno scorso è uscito il suo ultimo romanzo, Va’, metti una sentinella, edito in Italia da Feltrinelli.

Vedi anche

Altri articoli