Ad autunno sboccia l’arte: guida alle più importanti mostre del Belpaese

Arte
schermata-09-2457641-alle-17-26-20

Arte antica, moderna e contemporanea: in moltissime città italiane, da Ottobre fino al prossimo inverno, una grande offerta di rassengne e mostre imperdibili

Nonostante fra pochi giorni cominci l’autunno, in Italia sboccia l’arte: sono infatti moltissime le mostre di richiamo che contraddistingueranno la nuova stagione espositiva. E ce n’è per tutti i gusti: dalle avanguardie del ‘900 alla civiltà dei Maya, dal Giappone di Hokusai e Hirosige ai capolavori di Hopper, dall’arte antica alle opere di Picasso, Basquiat e Frida Calo.

Ma cerchiamo di andare con ordine, per mettere in fila gli appuntamenti da non perdere.

Dal 10 settembre al 9 ottobre al Palazzo del Quirinale di Roma si terrà la mostra ‘Guttuso. Inquietudine di un realismo’, che offrirà una esaustiva panoramica sui quadri di ispirazione religiosa del pittore. Più o meno in contemporanea, a Traversetolo, in provincia di Parma, avrà spazio fino al 11 dicembre alla Fondazione Magnani Rocca di Marmo la rassegna ‘Italia Pop. L’arte negli anni del boom’; prestigiosi i nomi degli artisti i cui lavori verranno esposti: De Chirico, Burri, Schifano (solo per citarne alcuni).  Sempre Roma, dal 29 settembre al 19 Febbraio, ospiterà al chiostro del Bramante la mostra ‘Love. L’arte contemporanea incontra l’amore‘; altisonanti i nomi degli artisti esposti: da Andy Warhol a Marc Quinn e Francesco Clemente.

Il realismo metafisico di Eduard Hopper, già al centro di una fortunata mostra a Bologna, sarà protagonista anche a Torino, a palazzo Chiabalese, dal 20 al 29 gennaio 2017. E sempre Torino ospiterà l’importante rassegna ‘Brughei. Capolavori dell’arte fiamminga’: un’esposizione delle opere del più rilevante gruppo di artisti fiamminghi attivo tra il 1500 e il 1600, prevista alla Reggia di Venaria dal 21 settembre al 19 febbraio.

schermata-09-2457641-alle-17-22-56

Hiroshige, Kumanojūnisha Shrine, 1856.

Milano non sarà da meno, ospitando i capolavori dei maestri giapponesi del genere denominato ukiyo-e, la cosiddetta “pittura del mondo fluttuante”: quasi 200 opere per la mostra ‘Hokusai, Hirosige, Utamaro’ che avrà luogo a Palazzo Reale dal 22 settembre al 29 gennaio. Un mese più tardi, sempre a Milano, avrà invece luogo al Mudec una esposizione di 100 opere di Jean-Michel Basquiat.

Dal 24 settmebre al 6 gennaio a Città di Castello, in provincia di Perugia, luogo che diede i natali ad Alberto Burri, verrà allestita la rassegna ‘Alberto Burri: lo Spazio di Materia – tra Europa e U.S.A.’. Lo spazio prescelto per ospitare le opere dell’artista è quello degli Ex Seccatoi di Tabacco, e offrirà un ricco allestimento di opere appartenenti a Burri (dagli inizi del suo percorso artistico fino alle ultime fasi), ai suoi maestri e ai suoi epigoni, da Pollock a Fontana, passando per Manzoni e Mirò.

Ferrara invece sarà protagonista della mostra ‘Orlando Furioso 500 anni. Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi‘. All’interno di Palazzo dei Diamanti, dal 24 settembre al 8 gennaio verranno esposte le grandi opere che rappresentarono un forte riferimento artistico per l’autore di Reggio Emilia nella stesura del capolavoro senza tempo “L’Orlando Furioso”. Tra i nomi di rilievo Mantegna, Paolo Uccello, Tiziano e molti altri.

Si terranno a Verona sia la mostra sui Maya, dal titolo ‘Maya, il linguaggio della bellezza’, dall’8 ottobre al 5 marzo al palazzo della Gran Guardia; sia ‘Picasso, figure (1895 – 1972)’, la rassegna che ripercorre le tappe del percorso artistico del grande pittore, dagli inizi fino alla svolta cubista per arrivare al dopoguerra e che avrà luogo a Palazzo Forti

Assolutamente da non perdere anche la mostra su Frida Kahlo in programma dal 15 novembre al 15 marzo a Palazzo Albergati e la rassegna ‘Vermeer a Capodimonte’ a Napoli, all’interno della quale sarà esposta per la prima volta in Itallia ‘La suonatrice di liuto‘(foto articolo), il capolavoro del maestro di Delft conservato al Met di New York.

Vedi anche

Altri articoli