Intesa Pd-M5S su Consulta. Renzi: “Noi sempre pronti al dialogo”

Parlamento
montecitorio

Dopo l’accordo con i grillini sui tre giudici della Consulta, Renzi si rivolge a tutte le forze in Parlamento: “E’ il momento di fare le cose”

“E’ un accordo istituzionale con il quale abbiamo eletto tre personalità di alto profilo. Noi siamo sempre disponibili a dialogare, non si può bloccare il parlamento. E’ il momento di fare le cose, di dare un segnale ai cittadini”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi, intervistato dal Tg5, a proposito dell’intesa trovata ieri dalla maggioranza con il Movimento cinque stelle per l’elezione dei giudici della Consulta e sulla prospettiva di nuove intese in Parlamento.

Stessa apertura rivolta anche alla parte destra dell’emiciclo, a patto che “Forza Italia torni alla ragione“. “Bisogna capire – spiega Renzi – se ci sono ancora i moderati nel centrodestra, quando vedo Brunetta urlare dalla mattina alla sera me lo chiedo, ieri Brunetta ha detto cose offensive e insultanti”.

Più che discutere di posti “bisogna capire se all’interno del centrodestra si preferisce seguire la linea demagogica, urlare su tutto e perdere voti o se vogliono tornare alla ragione: noi siamo disponibili ad avere un confronto nell’alterità, nella diversità. Dipende da loro, scelgano. E’ il momento di fare le cose, non si può continuare a perdere tempo sulla pelle dei cittadini“.

Vedi anche

Altri articoli