A Roma e Milano la pioggia ripulisce l’aria

Ambiente
smog-2

I livelli di pm10 tornano nella norma dopo le piogge delle scorse ore. A Napoli persiste il blocco totale delle auto.

La qualità dell’aria torna nella norma dopo il peggioramento degli ultimi giorni. Complice la pioggia e le limitazioni al traffico messe in atto dai comuni, i livelli di pm10 sono tornati a scendere.

A Milano, sabato 2 gennaio, secondo i dati di Arpa, i valori delle centraline hanno fatto registrare fra 37 e 49 microgrammi di Pm10 per metro cubo d’aria contro i valori tra 68 e 86 microgrammi di venerdì, giorno del rialzo degli inquinanti, riportandosi così su valori al di sotto del limite di legge, 50 microgrammi per metro cubo d’aria. Peggiore la situazione in altre province, con Monza che registra valori tra 58 e 63 microgrammi, Como tra 75 e 81, Lecco 70, Varese tra 61 e 69, Como 57, comunque in flessione.

Oggi nella Capitale splende il sole e non sono state disposte limitazioni al traffico. Ieri la centralina di Cinecittà, che a Capodanno aveva fatto registrate il valore record di pm10 pari a 119, ieri si attestava a 44. Nella norma anche le altre centraline: 45 largo Preneste, 47 corso Francia, 43 via Magna Grecia, 45 via della Bufalotta, 36 via Tiburtina, 45 via Arenula, 34 Malagrotta, 36 piazza Fermi, 42 Villa Ada e 34 Castel di Guido.

La pioggia a Roma ha però riportato alla luce un vecchio problema: il guano di volatili sul manto stradale. L’Ama è infatti dovuta intervenite, chiudendo per alcune ore, la circolazione sul Lungotevere per permettere la pulizia straordinaria delle strade, dopo che si erano verificati alcuni incidenti, fortunatamente non gravi, per alcuni ciclomotori.

Stamattina il sindaco Luigi de Magistris, dopo un incontro in Comune col vice Raffaele Del Giudice, ha revocato l’ordinanza che vietava la circolazione delle auto nella città di Napoli per i prossimi giorni. Da domani, lunedì, torna in vigore la vecchia ordinanza: dalle 9 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 16,30 non potranno circolare solo i veicoli rientranti nella categoria sotto Euro 4.

 

Vedi anche

Altri articoli