5,6 miliardi di doni: ecco che cosa si sono regalati gli italiani per Natale

Economia
Una cassetta postale per le lettere destinate a Babbo Natale a Firenze, 29 novembre 2014.
ANSA/MAURIZIO DEGL INNOCENTI

Privilegiati i prodotti utili, anziché quelli futili. Grande spazio al Made in Italy enogastronomico. Per i bambini giochi educativi, ai teenager più libri

Solo l’8% degli italiani quest’anno ha rinunciato a mettere un pacco regalo sotto l’albero di Natale. È quanto emerge da uno studio della Coldiretti, che ha calcolato in 5,6 miliardi la spesa effettuata nel nostro Paese per i tradizionali doni natalizi. Torna la fiducia nel futuro, ma i nostri connazionali continuano a privilegiare l’utile al futile: il 45% ha chiesto in dono qualcosa che gli serviva, mentre il 19% ha preferito togliersi qualche sfizio con la scusa delle feste.

Così la scorsa notte, tolti fiocchi e carte regalo, gli italiani hanno trovato soprattutto libri, prodotti tecnologici, abbigliamento e prodotti di bellezza. Ma ben una famiglia su tre ha preferito orientarsi verso l’enogastronomia tradizionale, per allietare cenoni e pranzi con parenti e amici e sostenere il Made in Italy.

Per i bambini, Babbo Natale ha privilegiato i giochi con contenuto educativo (48%), seguiti da articoli per l’infanzia (30%), libri (18%) e abbigliamento (17%), mentre ai teenager sono stati regalati soprattutto libri (24%), videogame (15%) e abbigliamento (11%).

Vedi anche

Altri articoli