5 libri di letteratura sociale suggeriti da “Le Edizioni dell’Asino”

5libri
Schermata 01-2457408 alle 13.00.29

Viaggio attraverso 5 letture suggerite dalla casa editrice che ha da sempre una vocazione pedagogica e sociale

Continua il nostro percorso attraverso le librerie e le case editrici indipendenti; questa volta abbiamo chiesto a Nicola Villa, de Le Edizioni dell’Asino, di presentarci brevemente la casa editrice e di consigliarci 5 libri dal suo catalogo. Ecco cosa ci ha detto.

“Le Edizioni dell’Asino sono nate alla fine del 2008 su spinta della rivista mensile Lo straniero, diretta da Goffredo Fofi, e dall’associazione di promozione sociale Lunaria, fondata da Giulio Marcon. La casa editrice ha una vocazione sociale e pedagogica: pubblica solo saggistica di argomenti che vanno dall’analisi economica alle inchieste sociali, la realtà italiana e il contesto internazionale, con un’attenzione al recupero di alcuni classici del pensiero radicale ed eretico (la collana Piccola biblioteca morale). Quest’anno inaugurerà una nuova collana editoriale, Si deve, si può, con esempi dal passato antico e recente di disobbedienza civile.”

 

 

Schermata 01-2457409 alle 14.38.32Il diritto d’asilo tra accoglienza ed esclusione 

Un lavoro collettivo che cerca di comprendere quanto sta accadendo in Italia e in Europa sulla protezione dei migranti politici. Nel corso degli ultimi due anni, le migrazioni forzate sono diventate infatti un fenomeno sociale di grande portata in tutta l’Unione Europea, subendo una modifica profonda, in termini numerici e di prospettive socio economiche e culturali, rispetto al recente passato. Gli autori sono Annapaola Ammirati, Caterina Bove, Anna Brambilla, Nicole Garbin, Loredana Leo, Valeria Marengoni, Noris Morandi, Giulia Reccardini, Gianfranco Schiavone. Il libro è distribuito gratuitamente e il formato digitale si può scaricare a questo link

 

 

Schermata 01-2457409 alle 14.34.15Crescere nonostante. Un romanzo di formazione a cura di Stefano Laffi

Siamo abituati, dai giornali e dalla pubblicistica, a descrizioni del mondo giovanile e adolescenziali in perenne crisi. Questo libro capovolge il punto di osservazione, invitando a guardare i giovani non come problema ma come risorsa e constatando che oggi i ragazzi ce la fanno scrivendosi da soli il loro “romanzo di formazione”. Questo libro è il frutto di dieci anni di lavoro della cooperativa di ricerca Codici e si rivolge, attraverso i saggi dei suoi ricercatori sociali, soprattutto agli adulti: li sprona a porsi in modo nuovo rispetto alle nuove generazioni. Gli autori sono Valentina Bugli, Massimo Conte, Daniele Brigadoi Cologna, Stefano Laffi, Domenico Letterio, Oana Marcu e Andrea Rampini.

 

 

Schermata 01-2457409 alle 14.35.20La fortezza vuota. Discorso sulla perdita di senso del teatro di Massimiliano Civica e Attilio Scarpellini

È un pamphlet sull’attuale situazione del teatro in Italia dopo la riforma voluta dallo Stato e circolato molto in rete, scritto da un drammaturgo e da un critico che ben conoscono il loro ambiente. In appena 60 pagine gli autori riescono a spiegare, in modo esauriente, il sistema di finanziamenti statali schizofrenico, tra pubblico e privato, consenso e marketing, e gli effetti verso un “teatro pubblico commerciale”.

 

 

 

Schermata 01-2457409 alle 14.37.43Il metodo scout di Robert Baden-Powell (traduzione di Mario Sica) con una nota di Goffredo Fofi

“Bambini vestiti da coglioni guidati da un coglione vestito da bambino” è questa la definizione qualunquista e dispregiativa sugli scout che rivela quanti pregiudizi ci siano ancora oggi su un movimento nato più di un secolo fa. Questa antologia raccoglie alcuni testi della proposta educativa di Baden-Powell fondatore di un movimento che ha anticipato le questioni fondamentali dell’ecologia e della formazione del carattere nelle attività di gruppo di bambini e ragazzi in un’età cruciale. Come ha detto recentemente il musicista Elio, di Elio e le Storie tese, parlando dello spirito di gruppo: “Sono stato uno scout e ho sempre mantenuto questo spirito che non è esattamente quello che ha in mente chi non l’ha fatto”.

 

 

Schermata 01-2457409 alle 14.39.52Tango vaticano. La Chiesa al tempo di Francesco di Iacopo Scaramuzzi

È stato calcolato che sul mercato librario esce un titolo dedicato a papa Francesco ogni 72 ore, tre giorni. Questo record testimonia la grande novità, che alcuni definiscono epocale, di un papa che ha scelto il nome del poverello di Assisi e sta cercando di riformare la Chiesa e rivoluzionare la cristianità. Scaramuzzi, vaticanista dell’agenzia di stampa Askanews, ricostruisce questi due anni di pontificato dall’elezione del 13 marzo 2013 di Jorge Mario Bergoglio ai giorni nostri, senza cedere al pettegolezzo e alle indiscrezioni, ma andando a fondo delle questioni con fonti sempre documentate e una penna brillante.

 

 

 

Vedi anche

Altri articoli