5 libri consigliati dalla libreria indipendente “Pagina 27″

5libri
Schermata 01-2457392 alle 14.18.38

Comincia il nostro viaggio tra le librerie e le case editrici indipendenti, alla ricerca dei tesori nascosti della letteratura e di preziosi consigli di lettura

Schermata 01-2457392 alle 15.49.48Inauguriamo la rubrica “5 libri”, uno spazio attraverso il quale vogliamo dare voce alle librerie e alle case editrici indipendenti, ospitando consigli di lettura, liste tematiche e suggerimenti, sempre privilegiando l’ottica di chi vive questo mestiere con una passione difficilmente riscontrabile nelle grandi catene editoriali.

Oggi incontriamo Stephanie e Ronnie della libreria Pagina 27, situata nel centro storico di Cesenatico. “Sembra uno studio di casa, caldo e raccolto” ci dicono le due libraie “perché è questo che vogliamo essere: un posto piccolo e ricco di titoli che non spiccano tra i best seller ma che tra questi scaffali a modo loro lo diventano”. Il dialogo con i clienti e un orizzonte di ricerca comune con i lettori sono le basi sulle quale viene impostato il lavoro: “Ci dicono spesso – che strani libri che avete -frase che si trasforma dopo poco tempo in – se non c’è da voi non esiste-. La ricerca è meticolosa, è una libreria frequentata da persone da 0 a 99 anni, abbiamo l’idea che l’impronta la dia il libraio, ma il catalogo lo si faccia passo dopo passo con i lettori, la complicità è una cosa importante, ci piace ricordare che ci vuol tempo a scegliersi un compagno di viaggio, che lo si deve fare con cura, ascoltando i racconti che facciamo dei titoli, toccando con mano i libri senza paura”

Stephanie e Ronnie ci hanno anche suggerito cinque titoli che reputano indispensabili; ecco la loro lista e i loro commenti ai libri consigliati:
Schermata 01-2457392 alle 14.00.34BREVE TRATTATO SULLE COINCIDENZE di Domenico Dara (Nutrimenti)

“Un piccolo paese, Girifalco, un protagonista fuori dal coro, un postino. Un libro così poetico che si stenta in questi tempi a credere sia stato scritto nel 2014. E’ una di quelle storie che accomuna lettori e lettrici di ogni età; l’atmosfera che Dara ha creato è fatta di cose semplici, di emozioni ben espresse: i personaggi si amano tutti e ci si ritrova in tutti per le loro fragilità e la loro forza. E  alla fine rimane un interrogativo ancora una volta senza risposta: le coincidenze esistono?”.
Schermata 01-2457392 alle 14.27.42LA PISCINA  di Ji Hyeon Lee  (Orecchio Acerbo)

“Come si fa a non innamorarsi a prima vista di questo libro? Pensato per i ragazzi ma amato anche dagli adulti, solo disegni, un’unica frase come finale (tranquilli non la sveliamo!), la storia illustrata con delicatezza come la timidezza che racconta: non aggiungiamo altro, ve lo lasciamo scoprire”.

 

 

Schermata 01-2457392 alle 13.55.31CARNE VIVA di Merrith Tierce (Sur)

“Se un editore, in questo caso Sur con la nuova collana uscente BigSur, decide di puntare tutto su un’esordiente, trentenne, donna, che cosa ci si deve aspettare? Un grande romanzo, con tinte forti, note autobiografiche di una donna che non ha paura di ammettere le cose che di solito alle donne non è permesso dire; questo libro si sarebbe potuto intitolare Carne cruda tanto è reale e sincero. Appena finito di leggere, ritornano indietro tutte le emozioni che ci ha lasciato scoprire, se possibile ancora più forti di quando le abbiamo scoperte”.

 

Schermata 01-2457392 alle 14.08.26LA PRODIGIOSA VITA DI ISIDORO SIFFLOTIN di Enrico Ianniello (Feltrinelli)

“Si ride e ci si commuove, dalle prime righe. Una storia tutta italiana, che parla di sud, di famiglia, di nuovi linguaggi per comunicare e di tempo che passa senza che vengano traditi i valori che oggi stentiamo a rispettare. Un via libera alla creatività e all’immaginazione e insieme una lettera scritta dal padre al figlio che di per sé già vale la lettura di questo titolo; come ci ricorda Isidoro: “ Tutto quello che cresce si separa”.

 

 

Schermata 01-2457392 alle 14.11.46QUANDO SIETE FELICI FATECI CASO di Kurt Vonnegut (MinimumFax)

“Una raccolta di discorsi tenuti nelle università americane tra 1978 e il 2004; tra riflessioni e appunti, un Vonnegut dissacrante e ironico ci invita a essere migliori: a fermare il tempo, senza imporsi o predicare, con sprezzante anticonformismo. Un libro da leggere nei momenti di passaggio, nelle giornate un po’ prive di senso. Bellissima la copertina, diventata già un cult, ad opera di Riccardo Falcinelli”.

 

Vedi anche

Altri articoli